Argomenti di architettura

Domus.Cad
Artlantis
Print2Cad

DigiCad 3D

Argomenti di topografia

Nonio A
Nonio C
DomusTerra
HighRoad

TabulaeDomus
Policantieri 3K

LTB Light

Argomenti di Ingegneria
DomusWall
VerPres iPhone

Argomenti di Geotecnica

Geo-Tec A
Geo-Tec B
Geo-Tec C
Geo-Tec D


English Home Page


Interstudio News è un foglio informativo sulle attività di Interstudio S.r.l. e degli utenti dei prodotti Interstudio. Chi desidera ricevere questa rivista tramite eMail, faccia richiesta a news@interstudio.net.

Presentazione

In questa pagina vi sono gli interventi e gli articoli apparsi sui numeri precedenti di Interstudio News

Provare per credere

Quando la fiera non basta più

C'erano una volta le fiere, come SMAU ed altre, adesso non ci sono più, o meglio, ci sono, ma, con l'eccezione di SAIE, hanno subito un forte calo d'interesse in campo professionale. Ogni professionista è invitato a centinaia di eventi tipo "Vieni a vedere questo! Vieni a vedere quest'altro!", ove qualcuno mostrerà le meraviglie del nuovo programma, del nuovo computer, del nuovo plotter ecc. Se dovesse andare in tutti i posti ove è invitato dovrebbe smettere di lavorare!Se infine va, trova un presentatore bravissimo che mostra le meraviglie dell'ultima versione del software tal-di-tali su uno schermo cinemascope. Bello, bellissimo, lo compro! Poi, sullo schermo del proprio computer non tutto è così semplice come sembrava!Non basta più dire "se non vedo non credo", è giunto il momento di dire "se non provo non credo".Con questo in mente Interstudio ha organizzato nel Settembre dello scorso anno due eventi con il nome "Le Mani sul Cad", dove gli intervenuti hanno potuto utilizzare direttamente alcuni programmi, aiutati e indirizzati da esperti di settore, realizzando alcuni esercizi. Il successo della manifestazione ci ha convinti ad andare avanti e così Le Mani sul Cad continua il suo giro d'Italia nei mesi di Marzo e Aprile, toccando 7 città. Continuerà con una terza fase nei mesi di Maggio e Giugno con altre città.


TabulaeDomus 8.3

Il computo metrico si rinnova

E' nella fase finale di betatest la versione 8,3 del programma di computo metrico e contabilità edile TabulaeDomus, sia per Windows che per Mac Os.

Fra le molte novità ne citiamo alcune molto interessanti.

  • Analisi dei prezzi. La procedura di analisi dei prezzi è stata completamente rivista e ristrutturata. Grazie a questo adesso possono essere fatte analisi molto più complesse, multilivello, contenenti anche altre analisi e opere compiute come elementi di partenza. E' possibile inserire nell'analisi anche i costi della Sicurezza, le spese generali e gli utili d'impresa.

  • Interfaccia grafica. Sono state fatte numerose modifiche all'interfaccia utente. Tra le altre, il ridimensionamento delle finestre genera un nuovo riordinamento dei bottoni e delle liste in modo da sfruttare al meglio la nuova dimensione.

  • Stampe. Anche sulle stampe sono stati fatti molti miglioramenti, con nuove stampe gestibili dal programma di scrittura interno, e nuove opzioni di stampa, quali la stampa delle note. Ricordiamo che in TabulaeDomus le stampe sono gestite indirettamente, tramite la generazione di un documento all'interno del modulo di scittura incluso, in modo da dare all'utente la massima flessibilità

Tutti gli attuali utenti in regola possono scaricare la versione beta
dalla pagina degli upgrade.


Per maggiori informazioni su TabulaeDomus,
vai sulla pagina del programma.

Poker con Mac Os X

Domus.Cad, DigiCad 3D, Nonio C, Geo-Tec A

Interstudio ha rilasciato le nuove versioni dei programmi DigiCad 3D, Nonio C e Geo-Tec A e Domus.Cad 12 ed è in fase di rilascio la nuova versione 12 di Domus.Cad per Windows, tutti e quattro i programmi sono adesso disponibili anche per Mac Os X.

Domus.Cad è giunto alla versione 12 e, oltre alla versione nativa per Mac Os X, include una serie lunghissima di novità importanti. Ecco un assaggio di alcune nuove chicche:

  • Una nuova funzione Applica Oggetto, permette di applicare oggetti di libreria a uno o più elementi di disegno selezionati. Gli oggetti sono automaticamente adattati alla posizione e dimensione degli elementi. Ad esempio con un solo comando si puo' assegnare una tipologia di infisso a tutte le finestre di un fabbricato, anche se hanno larghezze ed altezze diverse, oppure inserire automaticamente un oggetto scala all'interno di un vano scala.

  • Un nuovo modulo consente di effettuare varie operazioni aulle immagini, qyali rotazioni, cambiamenti di colori, risoluzione, applicazione di tipi di trasparenza.

  • Modulo di gestione della luce eliodonica.

  • Molte altre funzioni, quali: taglio degli oggetti, organizzazione automatica dei piani, piani di sfondo, annulla/ripristina multipli e altro ancora.

DigiCad 3D, giunto alla versione 7.1, si presenta come un prodotto ancora più orientato alla fotogrammetria architettonica, sia per scopi professionali, per rilievi precisi di fabbricati, sia per scopi grafici, dando la possibilità di costruire tessiture piccole e grandi a partire dalle fotografie. Funzioni esclusive, quali il lavorare per parti di immagine, il controllo della trasparenza, la mosaicatura, la grafica vettoriale unita al trattamento delle immagini raster, la georeferenziazione e correzione di mappe, che consente l'uso anche in cartografia, fanno di DigiCad 3D un prodotto unico, anche al di fuori della piattaforma Macintosh.

Nonio C giunge alla versione 9.1. Con questa versione la "carbonizzazione", già in fase betatest per la versione 9.0, giunge finalmente a compimento, con un prodotto affidabile e migliorato in molte parti. Pur non avendo nuove funzioni appariscenti, la versione 9.1 di Nonio C presenta notevoli miglioramento nelle funzioni già presenti, quali la sovrapposizione di rilievi 3D, l'importazione/esportazione in vari formati, l'interfaccia grafica in stile Aqua, completa di Help Tags brevi ed estesi.

Geo-Tec A è giunto alla versione 3.5. Oltre al supporto nativo di Mac Os X, sono state introdotte anche nuove funzionalità, quali una nuova finestra con i grafici di tutte le interpretazioni stratigrafiche.

DigiCad 3D, Nonio C e Geo-Tec A sono stati già rilasciati e sono attualmente disponibili.

Domus.Cad è nella fase finale di test per quanto riguarda Mac Os 9 e Mac Os X e il rilascio finale è previsto entro un paio di settimane. Per quanto riguarda la versione 12 Windows il rilascio è previsto nel mese di Giugno.

Per quanto riguarda tutti gli altri programmi è previsto il rilascio di una versione nativa per Mac Os X entro il 2003:

Maggiori informazioni su DigiCad 3D

Maggiori informazioni su Nonio C

Maggiori informazioni su Geo-Tec A

Maggiori informazioni su Domus.Cad

Interstudio Web Wide

supporto On Line

Internet rappresenta uno strumento veloce ed efficiente per trovare on line la risposta ai propri problemi. Anche il sito di Interstudio contiene molte risorse dedicate al supporto on line. In questo articolo ne segnaliamo alcune.

  • /supporto/supportodomus.html E' la pagina di supporto per gi utenti di Domus.Cad

  • /domuscadwin/ E' la pagina di supporto per Domus.Cad per Windows, ma contiene molte domande e risposte che rivestono carattere generale e quindi sono utili anche per utenti Macintosh.

Nella parte Inglese del sito vi sono alcune pagine molto utili. Non si tratta di traduzioni di corrispondenti parti Italiane, ma di informazioni autonome, spesso derivate da domande di utenti stranieri.

Nel sito di Interstudio vi sono anche molti lavori di professionisti. Alcuni di questi lavori rappresentano anche un aiuto per chi deve fare lavori simili. A questo proposito citiamo i seguenti:

  • /ATERE/ATER.html La descrizione dell'intero processo di un progetto con ArchiPlanet. Articolo del 1999 che descrive ancora perfettamente il processo nelle sue varie fasi.

  • /Storia1.html Un progettista illustra il suo progetto e come Domus.Cad e ArchiPlanet hanno contibuito ad un buon rapporto con il committente. L'articolo è di qualche anno fa, ma ancora molto valido nell'illustrare come un certo modo di progettare puo' influenzare positivamente i rapporti fra progettista e committente.

 Internet e dintorni

Tanti progetti da vedere

Il sito d'Interstudio è una miniera di lavori negli ambiti più vari: architettura d'interni e di esterni, arredamento, design, urbanistica, restauro, ed altro ancora. Si tratta di lavori reali, realizzati da molti progettisti che utilizzano i nostri programmi. Nel loro assieme sono molto più eloquenti di qualsiasi depliant illustrativo.Ne diamo un elenco sotto e vi invitiamo ad andare a vedere le gallerie di lavori.

Studio Provincia Descrizione lavori
Studio Batistini Arezzo Progettazione architettonica e ristrutturazioni
Studio Bernardi Bernardini Bologna Progettazione architettonica
Studio Ceruti Bergamo Progettazione architettonica e 3D applicato alla sicurezza dei cantieri
Studio Ceruti Bergamo La casa dei miei amici
Studio Corsini Pistoia Progettazione architettonica, design
Studio Arch. Lazzari Pistoia Restaturi, ristrutturazioni, progettazione achitettonica, progettazione settori urbani
Studio Arch. Lamberti Pistoia Progettazione architettonica esterni ed interni, ristrutturazioni
Studio Arch. Puccinelli Lucca Arredamento e design
Studio Toresani Milano Progettazione architettonica
Studio Arch. Viti Grosseto Progettazione interni, esterni e ristrutturazioni



Dentro queste pagine si trovano tante immagini, filmati tradizionali e filmati panoramici.Qualcuno ha progetti interessanti? Lo invitiamo a spedirci immagini dei propri lavori e alcune indicazioni sull'attività dello studio; saremo felici di dedicare una o più pagine a questi lavori. 

Promo Hardware +  Software

Fino a 700 Euro di sconto da Apple e Interstudio

Apple, Interstudio e Abacus, lanciano una promozione per la vendita di soluzioni nel campo della progettazione, basate su computer Apple della serie PMG4 e software tecnico delle altre due società.

La promozione si applica tramite buoni sconto sia sull'hardware che sul software che, complessivamente, possono arrivare fino a 700 Euro, ed è valida per acquisti fatturati entro il 31 Dicembre. I prodotti sono acquistabili dai rivenditori partecipanti al progetto "2002... modi di progettare", la cui sotto riportiamo la lista.

I prodotti Apple in promozione sono tutti i Power Mac G4 ed in particolare i modelli PMG4 867 DP, PMG4 1GHZ DP e PMG4 1.25 GGHZ DP se acquistati assieme a software Interstudio e/o Abacus.

Per quanto riguarda Interstudio la promozione riguarda tutti i prodotti a listino acquistati assieme ad uno dei computer di cui sopra, com l'esclusione degli aggiornamenti e dei contratti di assistenza.

Secondo la combinazione Hardware + Software il buono sconto per il cliente varia da 100 a 700 Euro.

A titolo di esempio il buono sconto per Domus.Cad + PMG4 1GHZ ammonta a 450 Euro, quello di High Road Pro + PMG4 1,25 GHZ ammonta a 700 Euro.

Ecco una tabella dei buoni sconto di alcuni programmi in base ai modelli di G4. Per altri programmi a listino consultare i Rivenditori qualificati o Interstudio.

Programma PMG4 867 PMG4 1GHZ PMG4
1,25 GHZ
DigiCad 3D 100,00 150,00 200,00
TabulaeDomus 100,00 150,00 200,00
Art*lantis 100,00 150,00 200,00
Nonio C 200,00 250,00 300,00
Nonio A 250,00 300,00 350,00
Geo-Tec Plus 300,00 350,00 400,00
Domus.Cad 350,00 400,00 450,00
Nonio Plus 350,00 400,00 450,00
DomusTabulae 400,00 450,00 500,00
Colosseum 450,00 500,00 550,00
ArchiPlanet 450,00 500,00 550,00
High Road Pro 600,00 650,00 700,00



I rivenditori qualificati ai quali ci si puo' rivolgere sono:

Rivenditore Città Telefono eMail
ABC Brescia Brescia 030/220415 posta
ABC Informatica Montebelluna (TV) 0423/602828 posta
ABC Informatica Pordenone 0434/571540 posta
ABC Informatica Treviso 0422/435890 posta
ABC Informatica Vicenza 0424/512260 posta
BIP Computer Trieste 040/639095 posta
CO-DI Pistoia 0573/402278 posta
Coralnet Bari 080/5244300 posta
Edimatica Milano 02/29514937 posta
ElsaBit Poggibonsi (SI) 0577/981510 posta
Logos informatica Lucca 0583/419303 posta
Mac In Genova 010/532472 posta
Magnetic Media Busto Arsizio (MI) 02/34934963 posta
Magnetic Media Network Bergamo 035/270243 posta
Personal System Sassuolo (MO) 0536/881665 posta
PS Elettronica Udine 0432/482086 posta
Rigel Grosseto 0564/29.031 posta
Sistema Ufficio Ancona 071/2181251 posta
Tecnoservice Ferrara 0532/978703 posta


Per quanto riguarda la comunicazione della promo da parte di Apple Computer, consultare il sito della Apple Italia:
http://www.apple.com/it/creative/

SAIE 2002

Primi commenti

Un click sulle immagini per ingrandirle

 

Come sempre. il SAIE è stata l'occasione per presentare le novita' ed incontrare utenti e professionisti del settore. Dopo molti anni SMAU e SAIE non sono sovrapposti, ma ormai la fiera milanese ha perso d'importanza in campo professionale essendo rivolta principalmente al consumer, quindi SAIE è rimasta un'occcasione d'incontro importante e unica.

MacOs X

Tutti gli utenti Macintosh aspettano le applicazioni per Mac Os X, vari prodotti per Mac Os X sono stati presentati nella loro veste definitiva. In particolare Nonio C 9.1, DigiCad 3D 7.1 e Domus.Cad 12.

Nuove versioni

Il SAIE è stata l'occasione per la presentazione delle nuove versioni di diversi programmi. Oltre a quanto detto a parte per MacOs X e Windows, sono state presentate le nuove versioni di Nonio A, Geo-Tec B e C e TabulaeDomus.

Rivenditori Apple
Come anche gli anni passati anche quest'anno una sezione dello stand è stta organizzata organizzato con la collaborazione di Apple, tramite la sua rete di vendita, con la presentazione delle ultime novità in tema di hardware e di software. Hanno partecipato 19 rivenditori: ABC Brescia, Coral Multimedia di Bari, CO-DI di Pistoia, Logos di Lucca, Mac In di genova, Personal System di Sassuolo, Rigel di Grosseto, Tecnoservice di Ferrara, ABC Treviso, ABC Vicenza, ABC Pordenone, ABC di montebelluna, PS Elettronica di Udine, Magnetic Media di Bergamo, Magnetic Media di Busto Arsizio, Eidomatica di Milano, ElsaBit di Poggibonsi (SI) BIP Computer di Trieste e Sistema Ufficio di Ancona.

Windows
La gamma di programmi disponibili anche per Windows, oltre che per Mac Os, si è arricchita di nuovi prodotti molto importanti. Oltre alle nuove versioni dei molti programmi in catalogo vi è stata anche un'anteprima del programma di fotogrammetria architettonica DigiCad 3D e la versione per Windows di Geo-Tec A.

Professionisti
12 professionisti del settore tecnico, Architetti, Ingegneri e Geometri, specialisti nell'uso dei vari programmi, hanno partecipato attivamente alla fiera, presentando i loro lavori e rispondendo in modo completo e preciso alle domande dei loro colleghi visitatori-

Abacus
Come sempre, lo stand è organizzato da CAD Federation e era presente anche l'azienda consociata Abacus. Questo significa molte altre applicazioni interessanti nel campo del CAD, della modellazione, dell'animazione, del rendering, della prototipazione e della presentazione.

CD Omaggio
E' stato preparato un CD di grande utilita' che è stato dato in omaggio a tutti i visitatori. Oltre ai dimostrativi dei programmi commerciali, contiene tanti programmi utili, fogli elettronici per tutte le necessita' professionali, librerie, texture, sfondi, lavori di progettisti ed altro ancora.

Geo-Tec C 5.0

Fondazioni sempre più profonde

La versione 5.0 del programma di geotecnica Geo-Tec C amplia. tra le altre cose, la trattazione dei complessi di fondazioni profonde in terreni multistrato con più stratigrafie. Oltre ad un trattamento completo dei complessi di fondazioni superficiali e il trattamento di pali con i metodi diretti, nella versione 5.0 vi è un trattamento completo delle fondazioni su pali con le formule statiche.I pali possono essere di vari tipi, sia come forma geometrica (cilindrici, troncoconici e cilindro-troncoconici), che come materiale e metodo costruttivo (acciaio, trivellati, battuti prefabbricati, battuti in opera) e tengono conto di vari fattori, quali il terreno sciolto o denso, il diametro e vari coefficienti di correzione.Con tutto questo Geo-Tec C consolida il suo primato come programma più avanzato e unico nel trattamento di sistemi di fondazione complessi di ogni tipo, in qualsiasi terreno.Geo-Tec C 5.0 verrà presentato al prossimo SAIE.

Per altre informazioni su Geo-Tec C vedi la pagina relativa

 DigiCad 3D C 7.1

Novità in fotogrammetria

E' nella fase finale di betatest la versione 7.1 di DigiCad 3D. Il programma, ormai un punto di riferimento indiscutibile, specialemente per la fotogrammetria architettonica, presenta diverse novità importanti. Ne riportiamo alcune.

  • Mac Os X. Finalmente è pronta la versione "Carbon" per Mac Os X di DigiCad 3D. Questa versione sfrutta al meglio le caratteristiche di multitasking, memoria protetta, gestione delle stampe e molto altro tipiche di Mec Os X. Naturalmente anche l'interfaccia grafica ha subito delle modifiche e supporta pienamente lo stile Aqua.

  • Immagini parzialmente trasparenti. Questa versione è in grado di generare immagini trasparenti solo nelle parti bianche. Questo è utile nella sovrapposizione di più fotografie o carte, perchè si ottengono delle immagini scontornate facilmente sovrapponibili ad altre immagini. Rimangono naturalmente le immagini completamente trasparenti, utili per sovrapporle a disegni tecnici, e le immagini completamente opache.

  • Velocizzazione della definizione grafica ed analitica dei punti di attacco origine e destinazione. Questo è stato ottenuto tramite dei rapidi menu contestuali e tramite l'aggancio automatico dei punti di attacco ad elementi grafici preesistenti.

Una versione per Windows dello stesso programma è in fase di avanzata realizzazione.Con la versione 7.1 DigiCad 3D si pone ancora al vertice del settore. Ove altri programmi e semplici plugin si limitano a raddrizzare una singola immagine, DigiCad 3D è in grado di operare i vari modi, sia in fotogrammetria che in cartografia, con una serie completa di soluzioni esclusive, quali il lavorare per parti, la composizione di più parti, la georeferenziazione ed altro ancora.

Per altre informazioni su DigiCad 3D vedi la pagina relativa.

 Nonio A 12

Novità in fotografia


E' nella fase finale di betatest la versione 12 di Nonio A. Nonio A ha fatto la storia della topografia e del catasto su Macintosh, con una crescita costante dal 1988 ad oggi. Ecco alcune delle novità della nuova versione.

  • Rototraslazione degli elementi grafici. Oltre alla rototraslazione del rilievo è possibile anche rototraslare le parti disegnate. L'0perazione puo' essere fatta sia in modo analitico che grafico, indicando con il mouse i punti origine e orientamento sul disegno selezionato e i punti origine e orientamento ove rototraslare (normalmente il rilievo topografico).

  • Deformazione e ribaltamento degli elementi selezionati. Gli elementi grafici selezionati possono essere riscalati tramite coefficienti in direzione X e Y.

  • Duplicazione di elementi grafici e di punti del rilievo. In quest'ultimo caso i punti duplicati sono inseiti come se battuti sul terreno.

  • Eliminazione della numerazione manuale. Utile nell'importazione dei rilievi da PREGEO.

  • Cambio di posizione dei punti battuti con aggiustamento di tutti i collegamenti.

Per altre informazioni su Nonio A vedi la pagina relativa.

CAD 3D e Sicurezza cantieri

Domus.Cad nella Sicurezza dei Cantieri

Di Lino Emilio Ceruti
libero professionista – Coordinatore della Sicurezza

La prima riunione di coordinamento fra il Coordinatore per l’Esecuzione, il Direttore dei Lavori e le Figure Responsabili delle Imprese esecutrici certe, rappresenta uno fra i più delicati e fondamentali punti cardine del processo costruttivo in ambito 494/96 - 528/99.
In quella circostanza, l’illustrazione del piano di sicurezza da parte del Coordinatore, di solito avviene cercando di illustrare le caratteristiche principali del piano stesso evidenziando quelle fasi di lavoro, fra loro interferenti, per ricercare le soluzioni tecniche tendenti ad eliminare o ridurre al minimo i rischi aggiuntivi ed interferenziali delle lavorazioni.
Ancora oggi il Progettista che utilizza la tecnologia informatica dei Cad 3D, normalmente, lo fa per ottenere una restituzione architettonico-fotorealistica del progetto senza sfruttare la sua notevole potenzialità a vantaggio della formazione e dell’informazione nel campo della sicurezza nei cantieri.
Personalmente, utilizzo da tempo questa tecnica di formazione e informazione tecnologica che, sfruttando al meglio Domus.Cad come CAD 3D, mi consente una più efficace discussione e un più costruttivo confronto con le figure responsabili del cantiere.
In questo modo, attraverso la visione di immagini fotorealistiche tridimensionali e percorsi specifici in realtà virtuale, riesco a coinvolgerle direttamente e in modo efficace nella scelta di soluzioni utili a migliorare la sicurezza lavorativa.
M’accorgo di ottenere maggiore partecipazione e migliori risultati in questo modo rispetto ad un recente passato quando, allora, gli sforzi si concentravano sulla pura lettura e spiegazione verbale di un voluminoso PSC.
L’interfaccia grafica e la facilità d’uso di Domus.Cad mi permettono di illustrare, sul monitor del mio portatile, le soluzioni tridimensionali necessarie ad eliminare o ridurre i rischi sul lavoro.
Soluzioni che con gli “addetti ai lavori” possono essere discusse, migliorate, modificate e immediatamente stampante sul posto con una comunissima stampantina portatile in formato A4 e a getto d’inchiostro.
Solo a puro titolo d’esempio, l’immagine riprodotta a lato e “catturata” nella finestra interattiva e indipendente di Domus.Cad, illustra in modo comprensibile la situazione del cantiere dopo lo scavo di sbancamento e permette, facilmente, di individuare ed analizzare i rischi relativi all’accesso di cantiere dalla strada comunale… alle interferenze della gru a torre… alla posizione dei servizi logistici… al limitato spazio perimetrale a disposizione per il deposito dei materiali… al tipo di protezione verso lo scavo… al possibile franamento delle pareti di scavo a confine con altri lotti…
E proprio la finestra interattiva 3D di Domus.Cad mi consente con un semplice movimento direzionale del mouse, d’illustrare in realtà virtuale il cantiere ai diretti interessati, offrendo loro quelle cognizioni visive notoriamente più facili da memorizzare e che risultano, sempre, le più efficaci nella prevenzione degli infortuni sul lavoro.
Anche la realizzazione del modello tridimensionale attraverso l’importazione di piante bidimensionali in formato DXF o DWG, necessita di tempi accettabili ed utili ad evitare onerosi costi progettuali.

Così come la creazione di “oggetti” 3D (ponteggi ed altri apprestamenti di sicurezza), in Domus.Cad, avviene senza ricorrere a complicati linguaggi di programmazione informatica.
Un oggetto 3D raffigurante una porzione modulare di un ponteggio, ad esempio, viene realizzato e archiviato in meno di cinque minuti d’orologio; porzione modulare che potrà essere richiamata, posizionata, modificata e duplicata nel progetto in qualsiasi momento.
L’immagine a lato, illustra la situazione del cantiere dopo il getto della seconda soletta e dei pilastri perimetrali e di spina della mansarda.
Anche qui, si può facilmente comprendere la necessità del tipo e della posizione degli apprestamenti (ponteggi e protezioni delle aperture nella soletta) per un lavoro in cantiere più sicuro.
Nel filmato seguente è possibile segire in soli 30 secondi il progredire del cantiere con i relativi sistemi di sicurezza.









Vedi il fillmato Quicktime della sequenza di un cantiere in sicurezza (1.3 Mb)

In occasione del SAIE, in un articolo sullo speciale supplemento di Ambiente & Sicurezza del Sole 24 Ore a firma di Carmelo G. Catanoso e mia, è stato posto l’accento sull’importanza dell’utilizzo del Cad 3D nella sicurezza cantieri: il progetto rappresentato in una ventina di immagini tridimensionali è stato realizzato con Domus.Cad.Venerdì 18 ottobre al SAIE, (all’interno del convegno sulla sicurezza dei cantieri che vede la partecipazione dei professionisti del Forum di Edilio-Bologna Fiere) ho illustrato, con uno specifico progetto, sempre realizzato con Domus.Cad 3D, le motivazioni che giustificano e incoraggiano l’uso del Cad 3D nel settore specifico della SICUREZZA NEI CANTIERI.Questi argomenti fanno parte anche di una serie di convegni sulla Sicurezza dei quali riporto sotto i prossimi:

  • Venezia il 28 novembre 2002 (Tolentini - Santa Croce, 191)
  • Milano il 5 dicembre 2002 (Sala Hotel Michelangelo - via Scarlatti, 33)


Lino Emilio Ceruti
libero professionista – Coordinatore della Sicurezza

Stampare senza carta

Il formato PDF

Il formato PDF, creato da Adobe con il programma Acrobat, si sta diffondendo sempre più come il modo migliore per documenti, disegni, libri, depliant in formato elettronico. File di stampa PDF possono essere creati in vari modi e il risultato puo' essere visto a video in modo fedele rispetto alla stampa e stampato su carta, se necessario.

Anche in campo tecnico questo formato rappresenta il modo migliore per spedire tavole di disegni o per farle stampare da Service di Stampa. Chi continua a portare a stampare file in formato DXF o DWG, accompagnato da un foglietto pieno zeppo di appunti per lo stampatore, non sa cosa si perde. Con il formato PDF puo' controllare a video o su una piccola stampante il risultato e farlo stampare essendo sicuri del risultato.

Tutti i file PDF possono essere visualizzati con Acrobat Reader, che è gratuito e puo' essere scaricato dal sito della Adobe all'indirizzo www.adobe.it.


Vediamo però come si possono creare.

ACROBAT Il primo modo, che è anche quello più flessibile e che da migliori risultati, è senza dubbio tramite ACROBAT, il sistema completo di Adobe. Acrobat ha molte caratteristiche, non solo permette di creare file PDF tramite una stampante virtuale, vale a dire un driver di stampa uguali agli altri, ma permette anche di modificarli ed arricchirli con indici, collegamenti ipertestuali, bottoni ed altro, in modo da creare dei documenti interattivi. Se poi si parte da documenti Postscript, si ottengono documenti PDF di altissima qualità, che possono essere tranquillamente ristampati ad alta risoluzione. Acrobat è disponibile sia per Windows che per Macintosh.

PRINTTOPDF Si tratta di una stampante virtuale per Macintosh. Puo' essere scaricata dal sito www.versiontracker.com. Installata sul computer, viene scelta da Scelta Risorse come una normale stampante e genera documenti PDF in luogo delle stampe. Possono essere generati documenti di qualsiasi formato. E' un programma di tipo shareware.

PDF995 Si tratta di una stampante virtuale per Windows. Puo' essere scaricata dal sito www.pdf995.com. Installata sul computer, viene utilizzata come una normale stampante e genera documenti PDF in luogo delle stampe. Possono essere generati documenti di qualsiasi formato. E' un programma gratuito.

MAC OS X Il sistema operativo Mac Os X di Apple supporta direttamente il formato PDF. Questo vuole dire che senza alcun software aggiuntivo è possibile creare documenti PDF con tutti i programmi creati apposta per questo sistema. Rimangono fuori i programmi che girano in ambiente Classic, per i quali è sempre possibile utilizzare Acrobat o PrintToPdf.
Detto questo, non vi è ragione di non utilizzare questo formato in tutti quei casi in cui chi riceve il file non deve modificarlo, ma solo leggerlo, visualizzarlo o stamparlo. In alcuni rari casi ho avuto notizia di centri di stampa e plottaggio che accettano solo file di disegno in formato DWG di Autocad. In questo caso dimostrano un grado di professionalità molto, molto basso; meglio cambiare!

Nuovo distributore in USA

CADWAVES


CADWAVES è il nuovo distributore esclusivo dei prodotti Interstudio sull'importante mercato Americano. CADWAVE è un importante distributore nel campo del CAD meccanico; nel momento che ha deciso di investire sul mecato fortemente in crescita del CAD Architettonico e dell'Ingegneria civile, ha trovato in Interstudio il partner ideale per affrontare questo mercato nella sua interezza.
Gli Stati Uniti sono per Interstudio il mercato più importante all'estero e CADWAWES è il partner ideale per investire in esso nel modo migliore.

Le Mani sul CAD

A Prato e Viareggio per toccare con mano


Un'importante manifestazione doppia si è svolta nei giorni 25 e 26 Settembre, rispettivamente a Prato (Centro per l'Arte contemporanea Luigi pecci) e a Viareggio (Versilia Centro Congressi), con il titolo "Le mani sul CAD".
Si è trattato di una manifestazione unica nel suo genere, ove i partecipanti hanno potuto utilizzare direttamente computer e programmi con la guida di esperti di settore che li hanno guidati passo passo in una serie di esperienze dirette sulle nuove tecnologie nel campo tecnico e progettuale. Interstudio ha fatto parte del comitato organizzatore della manifestazione e ha partecipato attivamente durante le due giornate. Ogni giornata ha avuto una sessione mattutina ed una pomeridiana.
Nel corso della manifestazione vi sono stati anche approfondimenti su vari argomenti e dimostrazioni di hardware e software.
Con le mani sul CAD non si intende solo programmi di disegno, ma tutte quelle soluzioni che hanno a che vedere con la progettazione assistita. Si sono fatte esperienze di progettazione 3D, rendering, realtà virtuale, fotogrammetria architettonica, modellazione, modellistica con plotter 3D, topografia, analisi strutturale, contabilita dei lavori, impianti, geotecnica.
Le aziende presenti alla manifestazione erano: Abacus, Interstudio, Codi-Calcolatori, Logos Informatica, Apple Computer, Epson, HP, Nikon, Wacom, Rank Xerox.

CAD 3D e Sicurezza cantieri

Quando i tabulati non bastano più


Chi si occupa di Sicurezza Cantieri sa che i piani per la sicurezza sono costituiti da numerosissime pagine che difficilmente un direttore tecnico di cantiere leggerà completamente. In questi casi più approfondito è lo studio e più dettagliato è il piano, minori sono le probabilità che venga messo in opera nella sua completezza con rischi anche gravi.Sul supplemento SAIE della rivista Ambiente & Sicurezza, edita dal Sole 24 Ore, che uscirà prossimamente, questo argomento viene trattato in modo approfondito in una quindicina di pagine con molte illustrazioni. Gli autori dell'articolo sono Lino Ceruti e Carmelo G. Catanoso.Lino Ceruti ha esposto lo stesso argomento anche a Bologna, durante il SAIE, nel convegno SICUREZZA CANTIERI, che si è svolto il 18 Ottobre nell'ambito del Safety Day. Il titolo dell'intervento è stato" La Tecnologia nella Sicurezza dei cantieri con il Cad 3D e la Realtà Virtuale". Lino Ceruti è stato anche il moderatore del convegno. Tutti i lavori descritti nell'articolo e presentati al convegno sono stati realizzati con Domus.Cad.
Per vedere le foto del convegno andare su:

http://www.saie.bolognafiere.it/standard.asp?l=1&m=19&p=Saie2001agenda_15


In pratica si tratta di utilizzare il cad 3D per visualizzare gli apprestamenti necessari per la sicurezza sul lavoro. Da tale contributo possono essere facilmente stampate delle immagini e dei filmati, che fanno vedere la progressione dei lavori e i vari pericoli che si possono presentare. Inoltre il Coordinatore in fase di esecuzione puo' andare sul cantiere con un portatile e far vedere e spiegare in modo interattivo gli accorgimenti da prendere. In questo modo decine di pagine possono essere riassunte in poche immagini o filmati che tutte le figure responsabili del cantiere potranno comprendere senza difficoltà.
Perché Domus.Cad? Perché dove è necessaria una grande velocità di realizzazione del 3D Domus.Cad non ha concorrenti, per la possibilità di navigare in tempo reale nel progetto e, sempre in tempo reale, effettuare le modifiche vedendole contemporaneamente in 3D. Questo anche partendo da un disegno 2D fatto da altri, se poi il progetto è stato realizzato con Domus.Cad, allora è veramente questione di poco
trasformarlo in un progetto per la Sicurezza tridimensionale.

Vedi il fillmato Quicktime della sequenza di un cantiere in sicurezza (1.3 Mb)

 Applicando e Domus.Cad

Un articolo molto lusinghiero

Nel numero di Marzo della rivista Applicando, l'Arch.Mario Barbati, specialista del mondo CAD e redattore della rivista con all'attivo altri articoli relativi a programmi professionali, ha parlato a lungo di Domus.Cad in una prova approfondita.Cone al solito è stata fatta una valutazione complessiva, che in questo caso è stata molto alta, 4,5 punti su un massimo di 5.
La valutazione assume maggiore valore se confrontata con articoli precedenti su altri programmi del settore architettonico che hanno avuto valutazioni inferiori.Una valutazione di questo tipo su una rivista per Macintosh assume particolare valore se si ricorda che i programmi architettonici dedicati sono nati su Macintosh, con RadarCH/ArchiCad prima, seguito da Architrion e Domus.Cad.
Stiamo parlando degli anni '80, quando Windows non esisteva ancora. Gli utenti Macintosh quindi sono molto esigenti su questo tipo di programmi, perchè li conoscono molto bene e lo stesso autore ha una lunga esperienza.
Ma più che la valutazione numerica valgono le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo delle quali riportiamo tre brani.

"Domus.Cad è un programma, come dicevamo, per la progettazione edilizia e architettonica tridimensionale. Essenzialmente si tratta di un software che permette di produrre tutti i disegni tecnici per la realizzazione di un progetto in modo semplice e intuitivo. Le analogie con programmi già esistenti sul mercato sono molte, ad esempio con ......., ma come vedremo, Domus.Cad risulta avere un carattere tutto suo""Parlando dell'inserimento dei muri, arriviamo all'aspetto particolare di questo programma che ruota proprio attorno a questa funzione. Quando si disegna un muro, Domus.Cad traccia automaticamente due linee parallele e, nei punti di raccordo con un'altro setto murario, opera un procedimento di fusione molto simile, ad esempio, a quello di ........., ma con una sostanziale e interessante differenza: il muro disegnato rimane del tutto indipendente e spostandolo in una nuova posizione esso si aggancia automaticamente a eventuali muri preesistenti.
Questo vuol dire che il disegno puo' essere costituito da elementi intelligenti che possono essere modificati a piacere. Per ogni elemento puo' essere definito un parametro che riguarda il raggio con cui quest'ultimo "cerca" gli altri muri""Domus.Cad è un programma alquanto particolare, soprattutto per la sua unica opzione di fusione dei muri, ma anche per il modo in cui si rivolge agli utenti: sembra infatti essere espressamente progettato per mettere a proprio agio i professionisti che incominciano a disegnare su Mac; in special modo chi non ha mai usato programmi CAD ed è ancora legato al vecchio tecnigrafo. Questo non vuol dire che il programma sia datato, tutt'altro. L'uso di terminologie appropriate , come "scatto del tecnigrafo" ad esempio. rende il suo utilizzo indubbiamente familiare ai professionisti"

Nota: i puntolini al nome del programma concorrente non erano nel testo originale. Qui sono stati inseriti per non essere accusati di pubblicità comparativa sleale.Naturalmente non possiamo riportare qui tutto l'articolo, ma i due brani sono significativi della serietà con cui è stato analizzato. Per chi desidera quindi avere un parere "indipendente" e professionale su Domus.Cad, la lettura dell'articolo in questione si rivela sicuramente utile e altamente consigliabile. Inoltre nel CD allegato alla rivista vi è una versione completa del programma funzionante fino al 31 Maggio 2002.Per maggiori informazioni sulla rivista cliccare su

Vai sul sito di Applicando

Mac Os - Windows

Verso la multipiattaforma



Questo anno rappresenta per Interstudio l'anno chiave verso un supporto multipiattaforma di tutti i programmi prodotti e distribuiti. Multipiattaforma significa per noi il supporto di più sistemi operativi e di più piattaforme hardware, in particolare computer Macintosh con i sistemi operativi Mac Os 9 e Mac Os X e computer PC compatibili con sistemi operativi Windows 98/NT/2000/XP. Verranno sempre meno supportati in futuro i sistemi operativi più vecchi quali Mac Os 7 e 8 e Windows 95 e verrà abbandonato il supporto dei vecchi computer Macintosh basati su processori 680x0. Cio' avverrà gradualmente, ma il processo è ormai irreversibile. Alcuni utenti Macintosh hanno manifestato il timore che il supporto di Windows significhi minore attenzione alla piattaforma Macintosh, ma questo è un timore del tutto infondato per molti motivi, fra i quali segnaliamo le migliaia di utenti Macintosh dei nostri prodotti e la professionalità, specialmente in campo grafico e CAD, di questa piattaforma. La distribuzione in ambiente Windows allarga il numero di utenti e quindi il numero e la qualità di esperienze e da cio' ne deriva un arricchimento per tutti, per noi, per gli utenti Windows e per gli utenti Mac, tramite la trasposizione di queste esperienze in un miglioramento continuo dei programmi

 Domus.Cad 11 Windows

Per i progettisti Italiani


Nato nel 1989 su piattaforma Macintosh, Domus.Cad è ormai disponibile anche su piattaforma Windows. Anche se in ambiente Windows puo' sembrare un prodotto nuovo, in realtà è già usato da circa 2.000 progettisti con grande soddisfazione. Quali sono le sue caratteristiche vincenti? Ne ha molte, quali tempi di apprendimento ridottissimi, la progettazione 3D interattiva, elementi parametrici di base di tipo architettonico, navigazione in tempo reale, la fusione dei muri, il controllo continuo del progetto e molte altre ancora, ma, forse, il punto più importante è che si tratta di un programma progettato da progettisti Italiani per altri progettisti Italiani.Non è una battuta pubblicitaria! Tutti sappiamo che in Italia la progettazione architettonica ha caratteristiche molto particolari, perchè all'80 % basata sul recupero edilizio, spesso in zone vincolate, con impatti di vario tipo, con una burocrazia che richiede ogni tipo di documento ecc.Confrontato ad altri programmi di progettazione architettonica parametrica, Domus.Cad si differenzia per un uso intelligente dei paramteri più importatni dei vari elementi architettonici unito alla grande flessibilità che permette di uscire dai vincoli che spesso tali parametri rappresentano per riuscire facilmente a ricostruire ognuna delle infinite possibilità che si presentano. Lo so, sembra un discorso complicato. Detto in soldoni significa che se ho un programma che prevede una definizione solo paramtetrica delle finestre (ad esempio con parametri per le mazzette, il davanzale, il numero di ante ecc), il numero dei parametri, anche se molto grande, non riuscirà mai a corpire le infinite possibilità che si presentano nella realtà. Allora è meglio averei parametri che servono nel 90% dei casi e delle procedure aggiuntive che, rispetto a questi parametri, mi permettono di modificare e aggiungere graficamente tutto quello che si desidera.Un programma per i progettisti Italiani significa anche avere prodecure specifiche, automatiche, per esigenze quali la costruzione delle tavole delle demolizioni e delle ricostruzioni, colorate in giallo e rosso.

Mac Os X

Amministrare come "root"


Mac Os X è un sistema operativo basato su Unix e quindi ha una gestione del sistema che si basa su tutta una serie di privilegi. Vi possono essere molti utenti, ognuno riconoscibile tramite un nome ed una parola chiave. Ognuno di questi utenti ha accesso ad una parte del sistema. Ad esempio un normale utente non puo' modificare niente all'interno della cartella System, che contiene il sistema operativo. Esiste un solo utente, o superutente, che puo' fare tutto e il suo nome è "root" che significa "radice".Quando si installa Mac Os X però il primo utente viene considerato di default un Amministratore che puo' fare quasi tutto, ma non è il "root". In realtà non è necessario esserlo per lavorare normalmente, ma talvolta puo' diventare indispensabile al fine di inserire qualche estensione (nel caso di Mac Os X qualche Framework, all'interno della cartella di sistema.Come si fa a diventare "root", cioè superutente? Lo descriviamo di seguito passo-passo.Questa possibilità è disabilitata di default su Mac Os X e per abilitarla si devono compiere le seguenti operazioni:

  • Aprire la cartella Applicazioni

  • Aprire la cartella Utilities

  • Lanciare il programma Net Info Manager

  • Dal menu Dominio scegliere Sicurezza - > Autentica

  • Inserire il proprio user name e la password (parola chiave)

  • Scegliere, sempre dal menu Dominio, Sicurezza -> Abilita Utente Root

  • Scegliere la password per il nome root

  • Confermare la password

  • Uscire da Net Info Manager

  • Aprira le Preferenze e lanciare Login

  • Nella finestra di Login abilitare l'opzione Mostra Altro Utente nell'elenco degli utenti del network

  • Eseguire il comando Logout dal menu Mela

  • Eseguire la procedura di Login scegliendo Alro Utente e inserendo come Utente root e la relativa password

A questo punto si possono fare tutte le modifiche che si vogliono senza nessuna limitazione.

E' bene utilizzare la modalità root solo per il tempo necessario all'operazione desiderata, dopo di che eseguire di nuovo il comando Logout e rientrare con il nome e la password solita di semplice amministratore.

Pagina successiva

Interstudio S.r.l. - Piazza Monteoliveto 6/a - 51100 Pistoia -
tel. 0573 99291 - fax. 0573 992930