Domus.Cad 4

Domus.Cad  è stato completamente riscritto con tecnologie software avanzate multipiattaforma.

Il programma può essere installato anche dove è installata la versione precedente e non crea alcun conflitto. Le icone e i formati dei file sono diversi.

  • La struttura principale del programma è rimasta invariata, ma l’interfaccia è cambiata molto, allineata ai precedenti programmi sviluppati con la stessa piattaforma, tra i quali DigiCad 3D, Nonio A e DomusWall.
  • Vedi il manuale all’interno del programma e il Tab “differenze” in questa pagina per vedere le principali differenze rispetto alla versione 3.1.
  • ATTENZIONE! La prima volta che il programma è aperto è richiesto un codice di attivazione da richiedere a Interstudio
  • Una breve descrizione delle nuove funzioni è in questo articolo: https://news.interstudio.net/2021/03/08/anteprima-domus-cad-pro-4/
  • Una descrizione dell’interfaccia con alcuni filmati è in questo articolo: https://news.interstudio.net/2021/07/12/linterfaccia-di-domus-cad-pro-4/

Versioni PRO, STD e EDU

Domus.Cad 4 è disponibile nelle configurazioni Professional, Standard e Educational. Il programma da scaricare è lo stesso per le diverse configurazioni ed è il codice di attivazione che abilita o no e funzioni specifiche di una configurazione.

DomusCad

Scarica Domus.Cad 4 per Windows

Contiene DomusCad 4.0.17 –  15 giugno 2022

Per Windows Vista, 8, 10 e 11

Download

Circa 490 MB

DomusCad

Scarica Domus.Cad 4 per MacOs

Contiene Domus.Cad 4.0.17 – 15 giugno 2022

Per Mac Os dalla versione 10.13 e successive

Download

Circa 565 MB

Istruzioni per l’installazione

Installazione versione Windows

  • Effettuare un doppio click su Install_DomusCad4.exe

L’installazione genera un link al programma e un link alla cartella del programma sulla scrivania dell’utente.

La cartella del programma contiene alcuni esempi.

Il manuale è accessibile dall’interno del programma dal menù “Aiuto”

 

Installazione per Mac Os

  • Effettuare un doppio click sull’immagine disco DomusCad_4.dmg
  • Dopo che si è aperta la finestra dell’immagine disco, trascinare la cartella Nonio A all’interno della cartella Applicazioni.

Il manuale è accessibile dall’interno del programma dal menù “Aiuto”

Su Mojave (10.14) e sistemi precedenti il programma deve essere aperto la prima volta cliccando sull’icona con il tasto destro del mouse. Questo è necessario perché è cambiato il modo di riconoscimento degli sviluppatori sui sistemi più recenti. Non è necessaria questa operazione su Mac Os 11 e MacOs 12

Ho da poco acquistato Domus Cad Pro 4 e trovo difficoltà a disegnare i muri con precisione (usando cioè le coordinate totali o parziali). Quale procedura devo seguire?

I muri possono essere inseriti o modificati numericamente, anche con espressioni algebriche, dal pannello d’ispezione in basso, sia con coordinate relative, che assolute e con lunghezza e angolo.
Oppure possono essere inseriti con il mouse e poi modificati come lunghezza e angolo dal pannello dei muri a sinistra. In questo caso deve selezionare il muro e modificarne il valore nel pannello.
Consiglio di vedere il tutorial nella guida dal menù Aiuto, dove costruisce una piccola casa, passo-passo, facendo vedere i vari modi d’immissione.
Sfruttando la fusione, non sempre è necessario inserire i muri con la loro misura definitiva, ma posso inserirli più lunghi e poi inserire i muri perpendicolari con le misure delle varie stanze. Ad esempio inserisco il primo muro e poi lo duplico spostandolo della misura delle stanze. Alla fine seleziono e cancello la parte rimanente del primo muro e le misure si definiscono da se andando avanti con il lavoro, in modo simile a cosa succedeva disegnando con il tecnigrafo, dove si disegnavano delle linee lunghe e poi le misure si definivano posizionando le linee perpendicolari.

Dove è il righello presente nella versione 3.1 o precedenti?

Il righello non è più presente. Distanze e angolo possono essere misurati in tanti modi, tra i quali:
  • Barra di stato in basso. Mostra continuamente coordinate, lunghezze e angoli rispetto all’ultimo punto cliccato.
  • Pannello di ispezione. Mostra coordinate relative, lunghezza e angolo fra due punti cliccati.
  • Inoltre disegnando una linea è possibile vedere la lunghezza e l’angolo. La linea può essere annullata successivamente

 

Si può modificare, togliere o attenuare lo sfondo della finestra 3D ?

Lo sfondo delle finestre 3D, sia fotorealistica che vettoriale, si cambia dal pannello della Camera.

E’ possibile utilizzare i comandi copia-incolla da un file ad un altro? E non mi risulterebbe possibile aprire due file contemporaneamente giusto?

Il programma è multi-documento e quindi è possibile aprire più finestre e copiare e incollare gli elementi da una finestra all’altra. Il passaggio tra le varie finestre si ottiene dal menù->Vista->Finestra->. Non devo fare quindi come nella versione precedente in cui aprivo un documento, copiavo, lo chiudevo, ne aprivo un’altro e incollavo. Adesso apro i documenti contemporaneamente.

Il comando “selezione parametrica”: vengono selezionati tutti gli elementi e non solo i segmenti

Quando clicca sull’icona delle forbici, tenendo premuto per un po’ il mouse appare un menu dove scegliere solo Elementi attivi.

I tratteggi con bordo zero hanno bordo comunque visibile, anche ponendo la trasparenza al minimo (se non è possibile modificarla in altri modi sarebbe meglio dare la possibilità di un reale bordo invisibile)

Lo spessore 0 non è uno spessore invisibile, ma è lo spessore più sottile che riesce a fare il dispositivo.
E’ possibile però rendere invisibile un bordo assegnando un colore invisibile.
Da scelta colori possiamo creare un colore invisibile assegnando la trasparenza al massimo.
Il colore definito è tra i colori preferiti e può essere scelto

Quali sono le principali differenze operative rispetto a Domus.Cad Pro 3.1?

Pur mantenendo un’impostazione generale e funzionale rispetto alla versione 3.1 e precedenti, il nuovo programma ha molte differenze, in parte dovute ad una semplificazione dell’interfaccia utente e in parte dovute a nuove funzionalità. Ne riportiamo una lista non esaustiva.

Selezione multipla

La selezione multipla degli elementi non si effettua tenendo premuto il tasto maiuscole, ma tenendo premuto il tasto Ctrl su Windows e Comando su MacOs.

Oggetti di libreria

Gli oggetti di libreria possono essere innestati con un numero qualsiasi di livelli.
Se l’oggetto è tridimensionale può essere modificata l’altezza complessiva dell’oggetto tramite il pannello degli oggetti.

Immagini

Le immagini possono essere importate e esportate in moltissimi formati. Quando sono importate ne vengono lette le caratteristiche e, se presenti, vengono adeguate alla scala naturale attuale, nell’ipotesi che l’immagine sia nella stessa scala. Questa caratteristica non è significativa per le foto, ma permette di importare le immagini scannerizzate o contenenti la risoluzione nella stessa dimensione dell’originale.
Tramite il pannello delle immagini è possibile cambiare le dimensioni e la risoluzione.
Le immagini possono essere ridimensionate graficamente con il mouse trascinando le maniglie negli angoli. Se è premuto il tasto maiuscole, la deformazione avviene mantenendo le proporzioni,
Le immagini possono essere ruotate in vari modi;

  • Graficamente tramite le maniglie. Premendo il tasto Alt la rotazione avviene attorno al vertice opposto e con il tasto Ctrl su Windows o Command su MacOs attorno al centro.
  • Tramite il cursore rotatorio nel pannello delle immagini
  • Tramite il cursore rotatorio nell’ispettore
  • Tramite il comando Ruota
  • Tramite il comando Roto-Trasla

Le immagini possono essere ritagliate e scontornate disegnando all’interno di un’immagine selezionata poligoni e cerchi e usando il comando Ritaglia Immagine dal menù Elabora.

Muri

La fusione dei muri retinati non genera più delle parti bianche negli incroci e quindi è più facile utilizzare i retini.

Le distanze di aggancio sono definite in modo indipendente per le due estremità.
Tutte le caratteristiche dei muri relative alle due estremità (quota, altezza, distanza di aggancio, visibilità estremità) sono gestite tramite il pannello dei muri e non con comandi separati.
I due estremi del muro hanno distanze di aggancio diverse.

Poligoni, solai e tetti

Poligoni, solai e tetti non sono più elementi separati, ma è lo stesso tipo di elemento che può essere bidimensionale o tridimensionale. Il pannello di controllo permette di gestire le varie caratteristiche e tipologie.

Tra l’altro questo permette di applicare a solai e tetti tutte quelle funzioni che prima erano applicabili solo ai poligoni bidimensionali, quali congiunzioni, arrotondamenti ecc.

Fori nei solai,tetti e poligoni

E’ possibile creare dei fori in poligono, solai e tetti, non solo nei solai e tetti come nella versione precedente. Nessun limite nel numero dei fori che, anche dopo essere creati con il comando Elabora->Fori, possono essere spostati, modificati e arrotondati.

Cerchi e ellissi

Anche i cerchi e gli ellissi possono essere tridimensionali, diventando cilindri e coni. Sono modificabili tramite 8 maniglie in vari modi, oltre che tramite il loro pannello.

Non sono più spezzate chiuse con molti lati, come nelle versioni precedenti, ma sono figure geometriche di base, che eventualmente possono essere trasformate in poligoni con il comando Elabora->Trasforma in poligono.

Rettangoli

In modo simile ai cerchi anche i rettangoli possono essere tridimensionali trasformandosi in parallelepipedi o piramidi,

Sono figure geometriche di base e non poligoni di forma rettangolare.

Testi

Tutti i testi sono multi-linea. Sono inseriti e modificati con un unico font, ma possono contenere testi complessi copiando e incollando da altri programmi. Ad esempio posso incollare in un testo una pagina WEB.

Quote

Alle quote è stata aggiunta la possibilità di scegliere il simbolo di quota, oltre al trattino inclinato delle versioni precedenti, sono presenti frecce vuote e piene, cerchietti, quadrati o niente.

Marker

E’ un nuovo tipo di elemento non presente precedentemente, è tridimensionale e ha vari simboli di rappresentazione.

Segmenti

I segmenti possono avere quote all’estremità e simboli terminali, quali frecce ed altro.

Colori e materiali

Nelle versioni precedenti colori e materiali erano entrambi gestiti tramite la lista dei materiali. Adesso sono gestiti separatamente.

Gli elementi possono avere un colore qualsiasi, non definito tramite una lista, ma tramite i valori RGB. Esiste una lista dei colori preferiti, gestita dall’utente , ma possono essere assegnati anche colori diversi da quelli presenti nella lista.
I materiali sono utilizzati solo per le rappresentazioni tridimensionali se sono gestiti nei parametri dei materiali.
Non ci sono limiti nel numero dei materiali.

Spessori e tipi di linea

Non ci sono limiti nel numero dei tipi di linea e spessori delle linee.

Riempimenti

Sono stati aggiunti due nuovi tipi di riempimenti: con immagini colorate e con gradiente.

I riempimenti bitmap non sono modificabili pixel per pixel, ma possono essere importate immagini che sono atomaticamente trasformate in un riempimento. Inoltre i riempimenti possono essere scalati e ruotati.
I riempimenti colorati sono definiti importando delle immagini e impostando scala e rotazione.
I riempimenti a gradiente possono essere con gradiente lineare o radiale.

Scale

Ai parametri delle rampe di scale è stato aggiunto il ventaglio iniziale.

Le scale possono essere introdotte anche tramite un rettangolo e modificate trascinando le maniglie negli angoli e al centro dei lati.

Pannello di ispezione

Il pannello di ispezione è posto in basso ed è un po’ diverso rispetto alle versioni precedenti.

Alcune opzioni sono state spostate nei pannelli dei vari elementi.
Contiene i campi per l’introduzione e modifica numerica degli elementi, con la possibilità di bloccare alcune modifiche. Le modifiche sono applicabili anche ad una selezione di elementi,
Nel pannello sono presenti anche le scelte per il tipo di attacco agli elementi che è completamente configurabile.

Barra di stato

La barra di stato in basse non era presente in precedenza e contiene una serie di informazioni, quali coordinate assolute, relative e polari, nome del piano corrente e scala a video corrente.

Formato file

Il formato dei file dei progetti e degli oggetti di libreria è lo stesso per Windows e Mac Os e quindi è più facile condividere lavori fra le due piattaforme.

Backup

Il backup automatico salva tutte le versioni dei lavori in una cartella e per un numero massimo di volte impostabile nelle preferenze.

Stampa

Non c’è più il comando di impaginazione, si acccede all’impaginazione tramite l’icona o il comando Stampa.

L’impaginazione supporta molte tavole contemporanee, selezionabili dal menù Tavole

PictRot e trattamento Immagini

Il modulo PictRot non è più presente ed è sostituito da una serie di operazioni sulle immagini.

  • Le immagini possono essere ruotate con tutti i comandi di rotazione del programma. Possono essere ruotate come gli oggetti con il mouse, attorno al centro o attorno al vertice opposto (premendo Alt o Command-Ctrl).
  • Sempre tramite le maniglie le immagini possono essere ridimensionate.
  • Come a tutti gli alti elementi anche anche alle immagini può essere modificato il grado di trasparenza.
  • Il pannello delle immagini permette di modificare dimensioni e risoluzione in stampa
  • Il comando Ritaglia Immagine, dal menù Elabora, permette di ritagliare le immagini all’interno o all’esterno di figure geometriche. Per fare questo è necessario prima selezionare l’immagine e, con l’immagine selezionata, disegnare all’interno poligono e cerchi. Questi elementi sono legati all’immagine e si muovono con essa.

Drag e Drop

Il programma supporta il Drag e Drop delle immagini, sia nella finestra principale che nella finestra delle texture.

Inoltre gli oggetti di libreria possono essere trascinati direttamente nella finestra di lavoro.

Apertura lavori precedenti

I lavori creati e salvati con le versioni precedenti possono essere importati con il comando Importa vecchia versione dal menù Archivio.

I lavori importabili sono quelli realizzati con versioni del programma 3.0 e 3.1, Versioni precedenti come la 2.0 potrebbero essere importati, ma, secondo il contenuto, potrebbero non essere importati correttamente.

I lavori salvati su MacOs devono avere l’estensione ,mdms

I lavori su Windows devono essere esportati per MacOs con l’estensione .mdms per essere importati sulla nuova versione di Domus.Cad.

Materiali e riempimenti precedenti

I materiali e i riempimenti precedenti non possono essere usati direttamente, ma possono essere letti con i lavori precedenti. Una volta aperti i lavori, sia i materiali che i riempimenti possono essere esportati e poi importati in qualsiasi lavoro e anche salvati come valori di default.

Oggetti di libreria

Anche gli oggetti di libreria delle versioni precedenti non possono essere letti direttamente. L’operazione per utilizzarli può essere come segue:

– Importazione nella versione 3.1 degli oggetti di libreria dentro un lavoro, ad esempio un oggetto per piano e successvo salvataggio del lavoro.
– Importazione del lavoro con Importa vecchia versione.
– Salvataggio con l’opzione Salva selezione come oggetto di ogni oggetto di libreria

Per gli oggetti forniti con il programma questo lavoro sarà fatto da Interstudio.

Taglio con le forbici

Il taglio con le forbici avviene in modo un po’ diverso rispetto alle versioni precedenti. L’icona è stata spostata nella palette a sinistra, . Per tagliare si deve disegnare prima un segmento e selezionarlo, poi cliccare sull’icona. Il segmento selezionato fa da segmento di taglio.

Foratura solai

La foratura dei solai avviene in modo diverso. In pratica si deve selezionare il poligono che serve per tagliare, cliccare sull’icona e poi cliccare sul bordo del poligono da forare. L’operazione può essere eseguita più volte per creare più fori.

Domus.Cad 4.0.15

Differenze rispetto alla 4.0.14

Nuove funzionalità

  • Il comando Ritaglia opera anche su cerchi, ellissi, rettangoli, archi, cilindri, parallelepipedi e poligoni arrotondati. Il taglio produce poligoni nel caso di elementi bidimensional e solai nel caso ei elementi tridimensionali. Piramidi e coni sono tagliati e trasformati in solai e perdono quindi la loro rappresentazione tridimensionale.
  • Il comando Genera muri su selezione opera anche su cerchi, ellissi, rettangolii e archi. Gli elementi sono prima trasformati in poligoni, che poi servono come guida per la generazione dei muri.

Correzioni e miglioramenti

  • L’estremità delle estrusioni sono generate in modo da proiettare le ombre correttamente
  • Il comando Rototrasla ruota anche le quote correttamente.
  • L’estrusione di una selezione multipla posizione i modelli creati in base alla posizione degli elementi generati in pianta. Prima posizionava tutti gli elementi nell’origine.
  • Corretto errore arrotondamento poligoni. Prima se spostavo il primo vertice si aveva una traslazione del poligono.
  • Corretta la generazione del modello 3d dei poligoni arrotondati
  • Altri miglioramenti e correzioni minori

Domus.Cad 4.0.14

Differenze rispetto alla 4.0.13

Nuove funzionalità

  • Salvataggio e copia immagine vista 3D. La finestra di dialogo per copiare o salvare l’immagine è stata diversificata tra assonometria e prospettiva. Nel caso di assonometria l’immagine è in misure reali, misurabile e quindi vengono proposte le misure reali e le dimensioni dell’immagine in pixel variano in funzione della risoluzione in stampa.
    Nel caso di prospettiva si scelgono invece le dimensioni in stampa, come fosse una foto, scegliendo anche la risoluzione. 
    Sia le dimensioni reali che quelle in stampa proposte sono proporzionali alle dimensioni della finestra 3D.
  • Spessori in stampa. Gli spessori delle linee utilizzati nella finestra dell’impaginazione e in stampa sono quelli in misure reali definiti nella finestra di dialogo degli Spessori. Questo potrebbe portare ad avere un aspetto diverso nelle stampe, ma è possibile intervenire con precisione scegliendo gli spessori reali in stampa in modo più preciso.
    Gli spessori convenzionali in pixel sono invece utilizzati nella finestra di lavoro.
  • Stampa di tipo raster. Per evitare le differenze in stampa tra diversi driver di stampa e diversi sistemi operativi, la rasterizzazione delle stampe è effettuata direttamente dal programma, invece che dal driver delle stampanti. Il programma crea un’immagine della tavola a 600 dpi, che poi viene stampata.
    Tenendo premuto il tasto Alt durante la scelta della stampa dalla finestra d’impaginazione, viene usato il driver della stampante come nelle versioni precedenti.
  • Esportazione DWG-DXF. E’ stata aggiunta l’opzione di esportare gli elementi tridimensionali suddivisi in facce. Questo è utile per importare da alcuni programmi di modellazione.

Modifiche

  • Muoversi e cliccare nella finestra Vettoriale riporta le misure nella barra di stato. Questo permette di prendere delle misure nella finestra vettoriale nel caso di assonometrie, prospetti e sezioni.
  • Aggiunti ToolTip a tutti i tipi di elementi con indicazione sel sotto-tipo, ad esempio poligono, solaio o tetto.

Correzioni e miglioramenti

  • Aggiunto Annulla-Ripeti alla copia vista vettoriale in pianta
  • Corretto bug visualizzazione riempimenti a tratteggi. Prima se lo spessore dei tratteggi era maggiore di uno lo spessore non veniva visualizzato in modo corretto.
  • Correzione nella gestione dei piani. Errore nella cancellazione di un piano vuoto. E’ stato corretto
  • Cambiare le dimensioni di un oggetto aggiorna la vista 3D
  • Corretto errore nel disegnare cilindri o parallelepipedi dentro un’immagine, Il programma usciva per errore nella finestra 3D
  • Tolleranza in y opzioni vista vettoriale corretta. Prima prendeva il valore della z.
  • Corretto bug duplica su altro piano. Prima in alcuni casi faceva errore.
  • Riorganizzazione del pannello delle finestre per risparmiare spazio.
  • Correzioni varie per eliminare errori nel copia e incolla di elementi vari
  • Corretto duplica quote su altro piano
  • La funzione copia proprietà adesso copia anche la trasparenza
  • Lettura dxf/dwg adesso i vari elementi sono letti con l’ordine giusto

Domus.Cad 4.0.13

Differenze rispetto alla 4.0.12

Nuove funzionalità

  • Retini con sfondo opaco. Nei pannelli dei rettangoli, dei solai, dei cerchi e degli archi è possibile impostare l’opzione Sfondo opaco. Se attivata gli elementi sono disegnati con sfondo opaco per cui anche tutti i retini sono disegnati con sfondo bianco, anche quelli bit-map, che nel precedente Domus.Cad 3.1 erano sempre disegnati con sfondo opaco.
  • Attivato l’aggancio agli elementi interni agli oggetti per spostare esattamente un oggetto facendo corrispondere un punto interno ad esso ad un qualunque punto del disegno. L’aggancio avviene su un oggetto selezionato, per cui è necessario prima selezionare l’oggetto per poterlo agganciare.
  • Preferenze Domus.Cad. E’ stata aggiunta un’opzione per vedere o no le informazioni contestuali sul disegno. Se l’opzione è disabilitata non appaiono più misure, aree, perimetri e altre informazioni quando un elemento è selezionato.
  • Aggiunta la possibilità di importare ed esportare la tabella dei colori preferiti.
  • Importazione vecchi file, aggiunta la possibilitò di creare la tabella dei colori predefiniti in base alla vecchia tabella dei materiali
  • Se sono selezionati due muri o due linee, nella barra di stato sono mostrati gli angoli formati dalla loro intersezione.
  • Aggiunta nuova funzione: Converti Attributi aperture in testi. Converte le le misure delle aperture in testi. Funzione richiamabile dal menuùelabora->generazione automatiche->Converti Attributi aperture in testi. Agisce sulle aperture selezionate.
  • Attivato l’arrotondamento dei valori delle quote. Nel caso di arrotondamento a 10, se presenti i decimali, toglie il decimale che sarebbe sempre 0 e, nel caso di un solo decimale, scrive il numero senza separatore decimale. Permette in questo caso di scrivere le quote con un decimale in meno rispetto alle misure nei campi numerici

Modifiche

  • Nella lettura dei vecchi file adesso i riempimenti bitmap sono importati con sfondo opaco
  • Impedita la cancellazione delle maniglie selezionate, a meno che non siano maniglie di poligoni, quote o mesh, in tale caso sono cancellate assieme ai vertici collegati.
  • Avviso nella cancellazione dei piani se il piano è impaginato.
  • Cntrollo sulla modifica della disposizione dei piani e sulla loro cancellazione in caso di piani impaginati. Se un piano viene cambiato di ordine l’ordine in impaginazione viane aggiornato, se viene cancellato viene cancellata anche la relativa impaginazione
  • Attivata la possibilità di spostare le aperture con le frecce. Premendo il tasto Maiuscole (traslazione parallela) insieme alle frecce destra e sinstra si ha lo spostamento lungo l’asse del muro. Premendo la freccia alto e basso si alza o abbassa il davanzale (soglia)
  • La funzione ritaglia seleziona gli elementi tagliati per metterli in evidenza

Correzioni e miglioramenti

  • Aggiunta la trasparenza tra le caratteristiche che vengono trasmesse nella duplicazione degli elementi e nel loro raggruppamento in oggetti. Non veniva trasmessa per alcuni elementi per cui un elemento semitrasparente perdeva la trasparenza duplicandolo o raggruppandolo in un oggetto.
  • Modificati i colori dei testi nella status bar, differenziandoli se in dark mode
  • Nel posizionamento delle linee di quota sono attivi tutti gli attacchi, per cui la linea di quota può essere posizionata allineata ad un’altra linea di quota o a qualsiasi altro elemento,
  • Tolto errore in copia finestre senza che sia selezionato il muro. Le aperture da sole non possono essere copiate e incollate
  • Corretto copia e incolla rettangoli con bordo invisibile. Non funzionava tra documenti diversi
  • Aggiustata la direzione del ventaglio iniziale delle scale in pianta, sincronizzandola con il 3D.
  • Cambiare il pianerottolo iniziale della scala aggiorna l’alzata.
  • Corretta direzione freccia sul pianerottolo a ventaglio finale delle scale
  • Corretto bug duplicazione parallela nei muri. Prima veniva creato un muro doppio
  • Eliminati punti allineati nei poligoni creati con il secchiello, in modo da ottenere un poligono semplificato.
  • Altre correzioni e modifiche minori

Domus.Cad 4.0.12

Differenze rispetto alla 4.0.11

Nuove funzionalità

  • Attivata la versione Standard (Std) di Domus.Cad 4
  • Il comando Intersezione diagonali può adesso funzionare anche senza segmenti selezionati. In questo caso è attivata una modalità di disegno per tracciare direttamente il segmento da utilizzare come base per le misure.
  • Il comando di taglio con le forbici può funzionare anche senza una linea selezionata. In questo caso è attivata una modalità di disegno per tracciare direttamente il segmento da utilizzare per tagliare gli elementi sottostanti
  • Drag e Drop. Il drag e drop sulla finestra di lavoro è stato esteso ai file DWG, DXF e DWF e i file di Domus.Cad.

Modifiche

  • Il tipo di linea è assegnabile anche alle quote
  • Aggiunte icone intersezione diagonali per rendere più evidente il significato delle misure da inserire.
  • Trasformazione in poligoni di archi e poligoni arrrotondati in funzione della loro dimensione, in modo da dividere in un numero di parti adeguato.

Correzioni e miglioramenti

  • Importazione dxf/dwg migliorato calcolo posizione e rotazione dei testi
  • Miglioramenti vari nell’importazione DWG, DXF.
  • Secchiello. Corretto un errore che si verificava in presenza di scale nella zona da riempire.
  • Corretti alcuni problemi relativi all’utilizzo delle funzio0ni di traslazione e modifica tramite coordinate assolute, relative e polari dal pannello d’ispezione.
  • Le coordinate all’interno del pannello d’ispezione sono aggiornate anche in fase di disegno cliccando sulla finestra. Prima lo faceva solo se erano attivi alcuni strumenti.
  • Messa a punto l’introduzione numerica, tramite pannello d’ispezione, di cerchi, archi e rettangoli. L’introduzione avviene in base alla modalità d’inserimento scelta. Se, ad esempio, inserisco un ellisse per diagonale, Dx e Dy sono i lati del rettangolo con quella diagonale, se per raggio, allora sono il raggio minimo e massimo.
  • Zoom automatico calcolo corretto in presenza di dxf
  • Corretto errore marker vertice 2 dei segmenti. Se inserito come default faceva errore al momento del disegno
  • Corretto bug vector render. Le line sulla finestra vettoriale in alcuni casi venivano visualizzate con un spessore troppo elevato.
  • Corretto bug raccordo circolare segmenti e muri. Prima in alcuni casi non veniva calcolato il raccordo corretto.
  • Corretto bug scala automatica. Adesso per il calcolo della scala automatica sono considerati tutti i piani visbili.
  • Corretta impaginazione quote. Le misure non venivano messe nel calcolo dell’ingombro.
  • Aggiunto un controllo sull’aggiornamento delle luci nulle in Ogre
  • Coretto bug quote. Quando si creava un oggetto contenete una quota cambiava il font
  • Corretto bug quote. In caso di creazione e separazione di un oggetto venivano posizionate in modo errato

Domus.Cad 4.0.11

Differenze rispetto alla 4.0.10

Nuove funzionalità

  • Scelta per colore nella selezione parametrica. Semplificata le gestione della scelta del colore. Se non ci sono elementi selezionati al momento dell’apertura della finestra viene preimpostato nella ricerca il colore di default della tipologia attiva al momento, questo permette di facilitare la ricerca per colore. Se ad esempio l’icona premuta al momento è quella delle linee, il colore di default delle linee è preimpostato. Se al momento dell’apertura della finestra della scelta parametrica c’è un solo elemento selezionato, allora il colore di questo elemento è preimpostato nella ricerca per colore. E’ sempre possibile naturalmente impostare un diverso colore di ricerca.
  • Attivata selezione parametrica per gli elementi contenuti nei dxf-dwg

Modifiche

  • Testi. L’angolo di ritazione dei testi nel pannello dei testi è adesso orientato come segmenti e muri, vale a dire in senso anti-orario con lo 0 orizzontale.
  • Migliorata selezione nel 3D adesso la selezione avviene indipendentemente dalla modalità operativa (disegno e selezione) e dal tipo impostato (muri, solai, mesh etc). Basta che sia premuto il pulsante selezione nella finestra 3D. Eventualmente cambia anche il piano se l’elemento selezionato è su un piano diverso dall’attuale.

Correzioni e miglioramenti

  • Aggiunto controllo sulla lettura dei vecchi file in modo da eliminare automaticamente solai degeneri.
  • Richiesta salvataggio nel caso di editazione di testi.
  • Migliorata selezione elementi I segmenti con linea “sottile” orizzontali o verticali non si riuscivano sempre a selezionarli.
  • Adesso se cambio il piano ed è attivata la selezione su tutti i piani non viene persa la selezione dei vecchi piani.
  • Corretto bug gestione tipi di linea. Prima se l’unità di misura era diversa da cm la modifica poteva avvenire con misure errate.
  • Aggiunti alcuni messaggi di operazioni non permesse.
  • Corretto bug esportazioni dxf/dwg. Prima il tipo di linea in esportazione veniva chiamato come su Domus.Cad e questo poteva causare errore perché Autocad non accetta caratteri tipo “:”, “spazi” etc. Adesso ha un nome standard che va sempre bene.
  • Corretto errore Raccordo circolare con raggio dato tra segmenti. Prima una volta generato il raccordo gli elementi non si riusciva a selezionarli.
  • Corretto Bug Elaborazione con offset su altro piano. Prima se erano coinvolti i muri non veniva effettuata la fusione
  • Corretto Bug Duplicazione con offset su altro piano. Prima se erano coinvolti i muri non veniva effettuata la fusione
  • Corretto bug. Non funzionava più la rotazione dell’oggetto cliccando su uno spigolo più tasto “Alt”
  • Attivato scroll rotellina mouse quando ci sono immagini come sfondo
  • Migliorata importazione DWG-DXF
  • Nella finestra delle caratteristiche piani è stato messo il controllo sugli elementi cancellati al posto degli elementi non visibili.

Domus.Cad 4.0.10

Differenze rispetto alla 4.0.9

Nuove funzionalità

  • Forature. Gli elementi cerchio, ellisse e rettangolo possono essere utilizzati, oltre ai poligoni, solai e tetti, per forare altri poligono, solai e tetti. Inoltre è stata migliorata l’operatività nella selezione degli elementi di foratura e da forare, che prima, in alcuni casi creava delle difficoltà nel selezionare.
  • Computo. Gli oggetti sono stati aggiunti nel computo. In base all’opzione di contabilizzazione impostata nel pannello degli oggetti, può essere contabilizzato il numero, la superficie d’impronta o il contenuto. In questo ultimo caso vengono aggiunti al computo gli elementi contenuti nell’oggetto.
  • Aggiunta nuova funzionalità: converti attributi in testo. Richiamabile dal menu elabora o con la scorciatoia da tastiera Ctrl-7 (Windows) o Comando-7 (MacOs).
  • Navigazione 3D. Se la linea della camera è selezionata, il movimento della rotellina del mouse o del trackpad alza e abbassa contemporaneamente la quota della camera e del punto osservato, lasciando invariata la posizione in pianta. Il movimento avviene indipendentemente dal tipo di controllo nella vista 3D ed è diverso rispetto all’azione della rotellina in modalità soggettiva.
  • Aggiunto un campo nel pannello dei poligono per indicare il numero di vertici. Se il numero di vertici è superiore a 100 non vengono aggiunte automaticamente le misure dei lati, Il bottone Aggiorna Misure le aggiorna manualmente anche ai poligoni o solai con numero di lati maggiore di 100.
  • Importazione dxf/dwg messo avvertimento se layout privo di elementi e messo un rettangolo di ingombro minimo.

Modifiche

  • In selezione parametrica è necessario abilitare la ricerca sui vari tipi ti parametri grafici per poterli impostare e modificare. Questo rende più evidente quali parametri sono applicati alla ricerca.

Correzioni e miglioramenti

  • Fusione muri. La fusione dei muri avviene anche per muri spostati numericamente,
  • Scale. Per scale ruotate in fase di inserimento non veniva memorizzata la rotazione nel salvataggio e nelle operazioni di Copia e Incolla, raggruppa in oggetto e duplicazione. L’errore è stato corretto. Il problema non c’era per le scale ruotate dopo il loro inserimento.
  • Corretto bug archi di cerchio degeneri. Per l’introduzione di un arco o cerchio adesso il raggio deve essere maggior di un pixel video.
  • Corretto bug esportazione Dxf/dwg 3d. In alcuni casi l’esportazione di Gridmesh poteva avere dei vertici errati
  • Corretto il coefficiente di precisione nel collegamento in spezzate per scale grandi (es. 1:1).
  • Corretto attacco ai vertici con scale molto grandi.
  • Migliorato doppio click su vari elementi.
  • Corretto bug selezione piano attivo quando la finestra 3d non era attiva. Prima su windows si generava un errore.
  • Corretto bug apertura nuovo documento. Prima tornando al vecchio alcune volte non si riusciva a riattivare l’interfaccia.
  • Corretto bug funzione espandi/riduci elementi. Introducendo un valore con la virgola al posto del punto l’espansione o riduzione era nulla
  • Corretta rappresentazione 3D nella finestra vettoriale di elementi importati tramite DWG-DXF.
  • Corretta esportazione DWG.DXF delle grifMesh. Non funzionava bene con le estrusioni e i modelli del menù modella.
  • Corretto bug separazione oggetti con il pulsante destro. Prima non si riusciva più a selezionare gli elementi con il rettangolo di selezione. Era necessario cliccare nuovamente sulla freccia.
  • Migliorata importazione retini di Autocad
  • Lettura vecchi file, adesso importa anche i retini Autocad. Corretto angolo disegno riempimenti Autocad
  • Corretto bug ctrl(Commando)+click. Adesso se nella selezione ho due muri o due segmenti mette il tipo selezione corretto ed effettua le operazioni richieste,
  • Tolta la possibilità di chiudere la palette principale.
  • Rotazione su click del mouse. Adesso funziona correttamente anche cliccando su un vertice di un elemento.

Domus.Cad 4.0.9

Differenze rispetto alla 4.0.8

Nuove funzionalità

  • Aggiunta possibilità di selezionare gli elementi tramite intersezione con il rettangolo di selezione premendo il tasto alt. Se il tasto Alt è premuto sono selezionati sia gli elementi contenuti che quelli intersecati.
  • Adesso se c’è almeno un testo selezionato premendo CTRL (Windows) o Comando (MacOs) con i tasti “+” o “-” si incrementa o diminuisce la dimensione del font.
  • Nuova funzionalità: attivato la traslazione del disegno con il mouse. Può essere effettuata con la nuova icona dalla palette in alto, dal comando da menù Vista->Traslazione disegno o con il pulsante centrale del mouse.
  • Attivato tasto Esc per annullare alcune operazioni correnti, ad esempio zoom finestra, riposizionamento globale assi coordinate etc.
  • Nuova funzionalità: introdotta la funzione per il calcolo automatico dell’area di lavoro. E’ possibile richiamarla dai parametri Domus.Cad e utilizza l’ingombro del disegno più un margine di 1 metro. L’area di lavoro è quella all’interno della quale si spostano le scroll-bar e dove è più rapido muoversi.
  • Converti attributi in testi per vari tipi di elementi (per ora funziona selezionando e premendo “h” poi sarà inserita la voce di menù). Usa il font di default dei testi. Inserisce dei testi vicino agli elementi o nel loro centro in base al tipo di computazione assegnato.
  • Aggiunto il comando esci nel menu archivia (ctrl+Q) su windows
  • Aggiunta l’icona Zoom selezione nella palette.
  • Le importazioni di file DWG e DXF, che dopo l’importazione sono raggruppate in un unico elemento e gestite anche come gruppo, sono separabili con lo stesso comando degli oggetti, Separa oggetto. Il gruppo deve essere selezionato quando è attiva l’icona degli oggetti e si esegue il comando Separa oggetto. Dopo la separazione gli elementi grafici sono parte del piano corrente e possono essere trattati come tutti gli altri elementi del piano.

Modifiche

  • Sono state modificate le dimensioni delle viste predefinite nella finestra 3D in modo da inquadrare il modello con dimensioni maggiori.
  • Il comando duplica aggiunge le maniglie selezionate agli elementi duplicati. In questo modo è possibile muovere tutta la selezione prendendola per una delle maniglie.
  • Modificata la scelta delle dimensioni del foglio e della stampante, sia nella finestra dimensioni che in fase di stampa. La stampante si sceglie direttamente dalla finestra delle dimensioni del foglio e il formato di stampa è utilizzato per definire pagina e orientamento.
  • Cambiata la sensibilità per lo spostamento degli elementi. La distanza sotto la quale i movimenti degli elementi sono annullati è stata diminuita.
  • L’icona Cancellazione nella palette in alto è stata spostata accanto alle icone Taglia, Copia e Incolla.

Correzioni e miglioramenti

  • Migliorata la funzione Fori su immagini. Adesso le figure di taglio non vengono associate alle immagini, che creava problemi su eventuali tagli successivi e rimanevano visibili dentro l’immagine originale.
  • Corretto bug Ctrl-Click su Windows o Command+click su MacOs. prima l’elemento cliccato non veniva aggiunto alla selezione.
  • Corretto bug zoom finestra. Prima se ero in stato di selezione e avevo degli elementi selezionati perdevo la selezione.
  • Corretto click su vertici di linee e poligoni. Non inseriva le distanze e gli angoli nel pannello di ispezione e non permetteva la modifica numerica
  • Corretto bug aggancio su intersezione. Adesso trova anche le intersezioni tra muro e muro.
  • Corretto bug doppio click sui testi delle quote e le misure degli elementi Prima facendo un doppio click su di essi si apriva il pannello dei testi
  • Corretto bug editazione testi. In alcuni casi l’editazione dei testi poteva non prendere il carattere spazio
  • Corretta gestione pulsante destro. Adesso se premo il pulsante destro mi appare solo se sono nella vista principale ed eventualmente non deseleziona gli elementi già selezionati.
  • Corretto bug assegnazione materiale. Prima assegnando un materiale ad una parte del solaio non visibile generava errore.
  • Corretto bug chiusura finestra principale. Adesso quando viene chiusa una finestra con il 3d attivo questo viene ricreato su una presente se esiste.
  • Correzione BUG inserimento oggetti. Utilizzando le finestre personalizzate degli oggetti non si riusciva più ad inserire l’oggetto scelto.
  • Correzione modifica campi pannello misure dell’ispettore dopo click sulla pianta in fase di selezione. Usciva il programma perchè non trovava elementi selezionati
  • Corretta visualizzazione 3D per spessori minori di 1 cm nei solai.
  • Il copia e incolla di testi a rettangolo variabile mantiene le maniglie su vertici, che venivano perse
  • Le modifiche delle caratteristiche dei setti funzionano adesso anche dopo copia e incolla, duplicazione e salvataggio. Se il testo contiene codice HTML, ad esempio dopo un copia e incolla da altre applicazioni, il codice è annullato e la visione è in testo pieno
  • Migliorati stampa, PDF e immagini delle tavole su Windows.
  • Attivato il copia e incolla e il duplica dei gruppi derivanti dall’importazione DWG-DXF. Prima venivano esclusi da queste operazioni.

Domus.Cad 4.0.8

Differenze rispetto alla 4.0.7

Nuove funzionalità

  • Aggiunta nelle preferenze l’opzione per aprire i file con la finestra di apertura di sistema. Se abilitata non viene usata la finestra di apertura con visione dell’anteprima, ma la finestra standard del sistema operativo, senza anteprima.
  • Aggiunta l’opzione bordi visibili anche a rettangoli, ellissi e archi, oltre ai poligoni dove era già presente. A video sono rappresentati con una linea molto sottile e molto chiara, mentre in stampa e nelle esportazioni sono completamente invisibili.
  • Salvati come ambiente operativo anche il tipo di offset corrente (parallelo o coordinate o nessuno)
  • Aggiunto trasla Z anche a duplica e duplica su piano
  • Attivata l’opzione z “Modifica vertici” per le operazioni di traslazione. Alzano i vertici di solai e tetti, l’altezza di muri, cilindri, coni, parallelepipedi e piramidi.

Modifiche

  • Se al momento del salvataggio dell’ambiente operativo non è presente la lice direzionale di default, i nuovi lavori sono aperti senza luce di default.
  • Cliccando in selezione sulle varie icone viene abilitata la palette delle funzioni. Prima non succedeva per tutte le icone.
  • Aggiunto colore di default trasparente, utile elementi in parte invisibili (esempio bordi dei muri invisibili)
  • modificato il comportamento degli attacchi con deformazione solo assiale. Se si attacca un punto lontano il vertice spostato va esattamente in corrispondenza della perpendicolare dal punto agganciato all’elemento modificato. In questo modo è corretto anche l’attacco delle quote.
  • La misura minima in introduzione di segmenti e muri, per evitare di introdurre elementi cortissimi accidentalmente, tiene conto della scala video attuale.
  • Esportazione tratteggi dxf/dwg
  • Cambiato il tipo di linea punteggiato
  • Attivata l’opzione z vertici per le operazioni di traslazione. Alzano i vertici di solai e tetti, l’altezza di muri, cilindri, coni, parallelepipedi e piramidi.
  • Adesso la finestra di apertura dei documenti e delle immagini viene visualizzata in modo tale che la dimensioni del pannello contenente la lista delle cartelle predefinite abbia più spazio e che una volta ridimensionata questa viene ricordata nelle aperture successive.

Correzioni e miglioramenti

  • Migliorata la generazione dello stato sovrapposto con demolizioni e nuove costruzioni
  • Corretto errore nella lettura vecchi file.
  • Su windows nel caso di pressione del pulsante annulla, in alcuni casi, non era possibile introdurre elementi.
  • Correzione della gestione dei font, dopo il cambiamento di un font non accettava alcuni stili
  • Correzione cerchio e arco per 3 punti con i primi due punti esattamente orizzontali
  • Aggiunto attacco alle maniglie. L’aggancio alle maniglie tiene conto anche delle opzioni di aggancio dei piani
  • Corretto apertura con doppio clic con programma chiuso su Mac Os, non chiede il nome per risalvarlo successivamente.
  • Corretta elaborazione e duplicazione in direzione Y, che funzionava con segno invertito
  • Esportazioni testi: aggiunti font, sottolineato corsivo e grassetto
  • Corretto bug immagini. Prima alcune immagini situate nei piani non attivi potevano essere invisibili.
  • Corretto bug sulla funzione copia vista 3d in pianta. Prima prendeva sempre lo sfondo trasparente indipendentemente dalla scelta.

Domus.Cad 4.0.7

Differenze rispetto alla 4.0.6

Nuove funzionalità

  • Aggiunta la cancellazione dei vertici di poligoni e mesh con Alt-Click su di essi.
  • Spostamento elementi selezionati con Tasti freccia:
    • Mac:
      • Tasto freccia -> Passo Traslazione (valore impostato nelle preferenze)
      • Tasto freccia+Option->Passo griglia
      • Tasto freccia+Command->Passo Traslazione*10
      • Tasto freccia+Option+Command->Passo griglia*10
      • Tasto freccia+Control->Passo Traslazione*100
      • Tasto freccia+Option+Control -> Passo griglia *100
      • Tasto freccia+Control+Command ->passo freccia
    • Su windows
      • Tasto freccia -> Passo Traslazione (valore impostato nelle preferenze)
      • Tasto freccia+Alt->Passo griglia
      • Tasto freccia+Control->Passo Traslazione*10
      • Tasto freccia+Alt+Control->Passo griglia*10
      • Tasto freccia+Alt+WIN -> Passo griglia *100
      • Tasto freccia+WIN+Control+Alt ->passo freccia * 5 <—– Premuto anche alt a differenza di MAC
  • Aggiunti nuovi comandi al menu pop-up che appare premendo il tasto destro del mouse:

Modifiche

  • Il menu dei piani impaginati nella finestra di impaginazione seleziona il piano scelto. Questo permette anche di cancellare un piano vuoto o un piano fuori pagina e inoltre di selezionare piani dietro altri.

Correzioni e miglioramenti

  • Migliorata l’importazione dei testi da DWG-DXF-DWF e migliorati altri punti.
  • Migliorato il calcolo dell’ingombro dei piani nell’impaginazione che potevano lasciare fuori qualche parte del disegno
  • Corretto aggiornamento della posizione delle misure misure dopo lo spostamento del primo vertice di poligoni o mesh
  • Adesso se faccio un doppio click sul documento quando faccio salva non mi chiede il nome.
  • Messo il nome del documento anche in apertura con doppio click.
  • Cambiata la routine per aggancio alla griglia, adesso funziona anche per valori < 1
  • Corretto bug secchiello. Prima il poligono generato non veniva messo in cima e in alcuni casi non si riusciva a selezionare.
  • Corretto bug Vector render. Prima in alcuni casi venivano generate delle facce non inerenti al disegno
  • Corretto bug selezione parametrica. Prima premendo il pulsante aggiungi non si aveva più la selezione in base al pulsante premuto.

Domus.Cad 4.0.6

Differenze rispetto alla 4.0.5

Correzioni e miglioramenti

  • Spostando il cursore della sezione nella finestra 3D si sposta la linea di sezione in pianta, facendo vedere dove avviene la sezione.
  • Correzione posizione della camera sulle posizioni di default. Non prendeva bene le dimensioni del modello.
  • E’ stata cambiata la gestione dei riempimenti delle mesh, che creavano dei rallentamenti con mesh complesse. Addesso sono molto più veloci.
  • Nel copia immagini e salva immagini non metteva i marker delle quote e delle linee e non metteva correttamente i testi delle quote. E’ stato corretto.
  • Genera le cartelle di supporto per le preferenze se non esistono.

Domus.Cad 4.0.5

Differenze rispetto alla 4.0.4

Nuovi filmati tutorial

Correzioni e miglioramenti

  • Non metteva le preferenza salvate nella prima finestra aperta, ma solo sulle successive. Il problema è stato risolto.
  • Non teneva conto della visibilità dei piani, se non con solo vsibile il piano corrente. Risolto.

Domus.Cad 4.0.4

Differenze rispetto alla 4.0.3

Correzioni e miglioramenti

  • All’apertura della tabella dei piani è selezionato il piano corrente
  • Corretto errore nella tabella dei piani che cancellando dei piani poteva generare un errore nel programma.
  • Nell’esportazione Immagini del piano corrente attivata la scelta della risoluzione, migliorata la precisione nel calcolo della dimensione dell’immagine esportata e calcolata in modo corretto, la dimensione in pixel dell’immagine che verrà salvata.
  • Aggiornamento dei pulsanti dell’interfaccia dopo aver letto i parametri di default nel nuovo documento e dopo aver letto un file
  • Migliorata la sensibilità agli attacchi in funzione della scala video, che in precedenza generavano degli attacchi agli elementi errati con scale video molto grandi.
  • Corretto errore nei pannelli dei muri che mostravano sempre il muro di default invece che quello selezionato e non erano attivati lunghezza e angolo.
  • Corretta apertura con doppio-click dei documenti su MacOs.
  • Aggiunto aggiornamento istantaneo del 3D quando si mette invisibile una faccia di un muro
  • Corretto errore nel pannello delle finestre che mostrava un’altezza della finestra selezionata errata.

Domus.Cad 4.0.3

Differenze rispetto alla 4.0.2

Nuove funzionalità

  • I comandi del pannello di ispezione in basso per cambiare colori delle linee, colori delle aree, stili delle linee, spessori delle linee e riempimenti, sono applicati anche a tutti gli elementi all’interno di oggetti selezionati. Se ad esempio viene cambiato il colore delle aree ad un oggetto allora tutte le aree con un retino bitmap assumono il colore scelto. Le azioni sono annullabili.

Modifiche

  • Modificata la prima maniglia degli elementi per renderla più visibile . Corrisponde anche all’estremo 1 di segmenti e muri.
  • Cambiata la formattazione della finestra unità di misura in modo da vederla corretta anche su Windows
  • Riattivato doppio click per aprire documenti su Windows
  • Gestione riempimenti, aumentato il numero di decimali nei tratteggi dei riempimenti scalabili. Adesso è più agevole la modifica se l’unità di misura scela è metri

Correzioni e miglioramenti

  • Corretta l’applicazione infisso per le porte.
  • Modificata e migliorata rappresentazione di mesh con retini
  • Ottimizzato il taglia degli elementi e corretto quello degli oggetti.
  • Cambiato il boundingRect di alcuni elementi.
  • Aggiustatati i double click sugli elementi per renderli più responsivi
  • Corretto zoom cpn la rotellina del mouse con command-control per zoomare sulla finestra
  • Corretto il modulo Superrailing che scambiava interasse elementi verticali e inclinati
  • Corretto bug importazione vecchi file, adesso i nomi dei piani con i caratteri accentati sono letti correttamente
  • Messo un controllo nel copia e incolla dei segmenti se lo spessore non è presente nela lista degli spessori. Avviene perché in caso di tasselli la lista non tiene conto degli spessori dentro i tasselli.
  • Corretta rappresentazione 3D di mesh non smussate all’interno dei oggetti raggruppati.
  • Aggiunto calcolo altezza oggetto tutte le volte che lo crea per qualsiasi motivo.
  • Modificato trasforma in poligono, che mantiene la posizione originaria dell’elemento di partenza

Domus.Cad 4.0.2

Differenze rispetto alla 4.0.1

Nuove funzionalità

  • Aggiunto il nuovo tutorial Esempio 4 per l’uso dello strumento forbici e per la foratura di solai e tetti
  • Sono stati aggiunti 4 bottoni nel pannello di ispezione per ruotare orario e antoorario di 90 gradi e per specchiare in orizzontale e verticale
  • Dettagliate le operazioni del menù elabora secondo il sotto-tipo di elemento (es. poligono, solaio e tetto)
  • Nella finestra di dialogo per l’apertura dei file vengono mostrate a sinistra le ultime 5 cartelle utilizzate e l’indirizzo per accedere ai dispositivi esterni
  • Aggiunti i comandi Piano Successivo e precedente al menù Piani con le scorciatoie da tastiera Ctrl+ e Ctrl- su Windows e Comando + e Comando – su MacOs.
  • Aggiunte varie scorciatoie da tastiera tra le quali il tasto cancellazione per Cancella. Dettagli >
  • Selezione paranetrica del colore con tolleranza scelta tramite un cursore. Vengono ricercati gli elementi con colore prossimo a quello indicato
  • Nella selezione parametrica è stata aggiunta la selezione delle quote
  • La maniglia iniziale degli elementi è graficamente diversa, in modo da evidenziarla. Questa maniglia individua il vertice 1 per segmenti e muri, il punto centrale per cerchi, rettangoli. Ecco un esempio per i segmenti:Dove la maniglia corrispondente al vertice 1 ha la forma .

Modifiche

  • Per i numeri reali utilizza il separatore decimale di sistema, per l’Italia normalmente è la virgola. In ingresso possono essere utilizzati indifferentemente il punto e la virgola
  • Attivato il bottone Chiudi della finestra del computo
  • Non effettua il computo dei piani vuoti
  • Cambiata la miscelazione dei colori con le texture per i materiali
  • Aggiornate molte icone
  • Aumentati di due decimali i valori nella finestra dei riempimenti

Correzioni e miglioramenti

  • Corretta la formattazione di Copia tab per renderla compatibile con iT- Tabulae
  • Le varie forme di navigazione in 3D, dalla pianta, Orbitale e Soggettiva sono ora sincronizzate tra loro ed è possibile passare dall’una all’altra senza perdere la posizione
  • Corretta l’esportazione DOCFA
  • Corretto l’aggiornamento della finestra dopo ogni cambiamento di piano. Non aggiornava correttamente la finestra cambiando piano con il solo piano corrente visibile
  • Corretta duplicazione 3D degli oggetti e la generazione in oggetto di alcuni moduli che creavano un duplicato nella finestra 3D e obbligavano a rigenerare il modello 3D
  • Nella archiviazione tetti e solai è salvata anche la complanareità
  • Corretta l’archiviazione delle porte e finestre
  • Corrette le modifiche tramite coordinate relative e polari di segmenti e muti
  • Corretta la variazione degli angoli del vertice 1 dal pannello dei muri e dei segmenti
  • Corretto errore Copia finestra, che faceva uscire il programma
  • Salva ambiente operativo salva anche le dimensioni della finestra principale
  • Correzioni al testo e all’esportazione del computo metrico
  • Salvataggio trasparenza degli elementi
  • Deseleziona gli elementi quando si cambia piano
  • Corretto bugin apertura file. Prima non venivano settati correttamente le scrollbar quando si apriva un file con un’area di lavoro estesa.
  • Regolato scroll orizzontale mouse con rotella su MacOs. Adesso lo scroll verticale e orizzonatle hanno lo stesso passo.

Domus.Cad 4.0.1

Differenze rispetto alla 4.0.0

  • Aggiunta progress bar nella finestra del rendering vettoriale che mostra le fasi di calcolo
  • Modifica etichette dimensioni finestre e porte conformemente alle norme UNI. E’ stato inserito un limite di una inclinazione di 10 gradi dei muri quasi orizzontali, dove vale la posizione sinistra-destra (non prevista dalle norme) rispetto a dove vale la regola della larghezza sopra e altezza sotto. In pratica i muri fra -10 e +10 sono considerati orizzontali ai fini della posizione delle etichette delle misure delle finestre e porte.
  • Modifica della larghezza finestra da selezione multipla. Adesso funziona su tutte le finestre selezionate dentro un pannello murario. Prima funzionava solo su una di esse
  • Riattivate le elaborazioni con offset con rotazione attorno all’origine locale (oltre che a quello globale)
  • Riattivato ruota rotazioone attorno al punto cliccato e all’origine locale (oltre che all’origine globale già esistente)
  • Corretta modifica di finestra centrata con distanze dagli estremi
  • Corretto errore nella generazione dell’arco per 3 punti
  • Corretto salvataggio luce solare. Non archiviava le preferenze su disco
  • Velocizzata apertura DXF/DWG
  • Aggiunti controlli in itemchange di diversi tipi di elementi che non li faceva mettere nella lista degli elementi selezionati, disattivando alcune funzioni sugli elementi selezionati che adesso sono attive

Domus.Cad 4.0.0

Differenze rispetto alla FC2

  • Importazione di modelli 3d in vari formati dal menù Piani
  • Importazione IFC dal menù Piani
  • Importazione PDF adesso viene richiesta la risoluzione di trasformazione, la scala di riferimento e la pagina da importare
  • Completata esportazione IFC
  • Aggiunto il rettangolo alla foratura delle immagini
  • Il comando Fori funziona anche per le immagini con poligoni, rettangoli e cerchi o ellissi
  • Le luci sono selezionabili solo se l’icona delle luci è attiva o se è premuto il tasto Ctrl (Windows) o Comando (MacOs.
  • Varie correzioni e miglioramenti alla funzione Taglia elementi attivi o tutti
  • Cambiate le impostazioni iniziali della posizione della camera e della luce direzionale.
  • Defautl altezza tipo porte e tipo finestre differenziati
  • Inserito salvataggio e lettura dei valori delle varie opzioni del rendering vettoriale. I valori sono salvati con Salva ambiente operativo e impostati all’apertura di un nuovo prpogetto.
  • Corretto errore parentItem in boundingRectche generava errore ne comando Copia.
  • Corretto taglio degli archi
  • Stemati i materiali delle scale
  • Modifica al check box della visibilità della superficie delle finestre per consentire la modifica multipla.
  • Registrazione delle caratteristiche della stampante e del foglio
  • Scansione dei vari rendering engine presenti su computer in modo che ne venga scelto uno funzionante.
  • Dopo dimensione disegno ritorna sull’anteprima di stampa
  • Correzione 3D Superrot che ne creava 2 nella finestra 3D
  • Gestione mesh smussate e non smussate
  • Corretto il cursore ampiezza di campo in caso di assonometria
  • Risolto il problema della selezione con sotto un’immagine in un altro piano visibile
  • Corretto bug generazione Modfello 3D Aperture con Archi. Prima il modello veniva generato senza alcune facce.

Domus.Cad 4 FC2 Final Candidate

Differenze rispetto alla FC1

  • Il comando Fori funziona anche sulle immagini. La procedure è la seguente: disegno dei poligoni di taglio, attivazione dell’icona delle Immagini, scelta del comando fori e click sull’immagine da tagliare. E’ un modo alternativo al comando RItaglia già presente.
  • Attivato il comando Aggiungi punto di attacco su baricentro degli elementi selezionati
  • Attivato lo spostamento delle immagini con i tasti freccia
  • L’effetto della luce ambiente è stato amplificato in modo da avere un intervallo maggiore di controllo delle parti in ombra
  • Il tasto G attiva e disattiva l’attacco alla griglia Alt-G attiva o disattiva la visibilità della griglia.
  • Il disegno della griglia cambia con le linee principali che sono più chiare quando non sono visibili le secondarie
  • Tutti i cursori delle luci aggiornano interattvamente la vista 3D.
  • Aggiunte nelle aperture le maniglie anche in fase di tracciamento, in modo che si possa vedere l’interno e l’esterno, anche quando si utilizza apertura centrale e dal bordo a distanza e larghezza fissa. In questo caso nuovere il mouse cambia esterno-interno
  • Corretta la gestione dell’unita di misura nei parametri offset che generava valori imprevisti se l’unità di misura non era cm
  • Corratta l’altezza altezza degli oggetti contenenti solai. Generava imprecisione in Applica oggetto e Applica Infisso
  • Correzione editing mazzette completato. Alcuni valori non venivano modificati
  • Tolto il riferimento agli assi nella stampa e mell’esportazione delle tavole
  • Corretto errore nel copia delle luci
  • Corretto aggiornamento etichette con le misure dopo l’apertura di un disegno
  • Corretta la scala dell’esportazione immagine. Generava immagini diverse in funzione della risoluzione dello schermo
  • Corretto bug coordinate polari, la lunghezza quando si cliccava un estremo di un’apertura veniva messa errata.
  • Risolto bug in inserimento finestre, adesso il verso finale è lo stesso di quando si traccia
  • Gli elementi tagliati dalla funzione Ritaglia sono immediatamente selezionabili e modificabili
  • Sistemato annulla aggiungi elementi per click e spostamenti piccolissimi
  • Attivate le varie opzioni stampa PDF su MacOs
  • Corretto spessori e risoluzione esportazione PDF
  • Corretto bug importazione vecchi file che ruotava le scale
  • Corretto bug generazione Vista vettoriale sezioni. Prima venivano messi elementi al di fuori del clipping

Domus.Cad 4 FC Final Candidate

Differenze rispetto alla beta 9

  • Nella palette a sinistra è stato aggiunto un menù per la scelta rapida dei piani. Il menù mostra dei simboli per far vedere subito se il piano è impaginato, contiene elementi o è vuoto.
  • Nella finestra dei piani è stato aggiunto un menù per modificare la visibilità 2D e 3D dei piani selezionati
  • Nella copia su pianta della vista 3D è stata aggiunta la scelta dello sfondo trasparente
  • I testi delle misure delle finestre possono essere modificati liberamente, sia come testo che come posizione. I dati modificati sono salvati e rimangono invariati fino alla modifica della finestra. Nel tal caso sono ricalcolati.
  • I testi delle misure delle quote possono essere modificati liberamente, sia come testo che come posizione. I dati modificati sono salvati e rimangono invariati fino alla modifica della finestra. Nel tal caso sono ricalcolati.
  • Corretto copia e incolla delle quote con misure modificate manualmente. Prima erano ricalcolate nelle quote incollate.
  • Migliorata la gestione delle viste personalizzate. Possono essere salvate viste personalizzate nei valori di default, oltre che nei progetti.
  • Il menu dei materiali nel pannello in basso funziona anche se se non si cambia materiale rispetto a quello impostato.
  • Controllo sulla direzione del testo per quote e etichette poligoni in modo che siano sempre leggibili da sinistra a destra o dall’alto in basso.
  • Corretto il modello 3d fianchi dei solai. Adesso la texture è applicata correttamente anche per fianchi non smussati.
  • I poligoni arrotondati si selezionao cliccando sulla curva e non sul poligono di controllo.
  • Cambiare il tipo di poligono aggiorna il modello 3D.
  • Cambiare la pendenza di un tetto aggiorna il modello 3D
  • Adesso quando il pulsante “aggancia asse” è disattivo (bottone A) non viene effettuato l’aggancio sugli assi globali e locali
  • Corretta la modifica della lunghezza dei muri
  • Migliorata l’esportazione IFC

Domus.Cad 4 beta 9

Differenze rispetto alla beta 8

  • Semplificata editazione dei testi. Adesso per editare il testo è sufficiente fare un doppio click sopra il rettangolo d’ingombro.
  • Aggiunta la scelta di ritaglia tutto e solo elementi attivi nel menù e nell’icona di ritaglia. Nel caso dei soli elementi attivi sono tagliati solo quegli elementi corrispondenti all’icona attualmente attiva.
  • Seleziona piano attivo seleziona anche le luci puntiformi e spot nel piano.
  • Copia e incolla funziona anche per le luci.
  • Doppio click su un piano dell’impaginazione pone quel piano come piano corrente
  • Nei parametri dei materiali controllo sui nomi doppi e cambio automatico del nome nella duplicazione dei materiali, in modo che non ci siano mai due materiali con lo stesso nome
  • Attivato l’aggancio agli spigoli dei rettangoli.
  • Cambiata dimensione e colore delle maniglie, con una semitrasparenza per renderle meno in evidenza
  • Corrette le misure delle finestre in modo che siano sempre leggibili da sinistra a destra e dal basso in alto.
  • Se la camera non è visibile lo rimane anche dopo il salvataggio e la riapertura del file
  • Correzione applica oggetto che inseriva nel 3D parti dell’oggetto duplicate
  • Corretto menù spessori del pannello dei muri. Adesso mostra lo spessore del muro selezionato
  • Corretto errore nel cambio muri alti/bassi. Prima non aggiornava la fusione
  • Lettura vecchi file corretta codifica testi. Adesso i caratteri accentati e i vari simboli sono letti correttamente.
  • Risolto problema in importazione oggetti con materiali con nome duplicato. In caso di nome uguale viene cambiato il nome del materiale
  • Corretto copia su pianta della vista fotorealistica. A volte era von la scala errata nelle viste assonometriche.
  • Corretto orientamento applica infisso
  • Corretto bug importazione vecchi file dell’ingombro testo multilinea. Alcune volte non veniva calcolato in modo corretto.
  • Importazione vecchi file attivato sfondo opaco
  • La cancellazione di una luce la toglie anche dalla vista 3D
  • Corretto spostamento luci che lasciava dei segni di trascinamenti
  • Cambiata l’applicazione dei materiali agli elementi selezionati per tenere conto degli UV
  • Corretti agganci sugli spigoli dei muri
  • Impaginazione indipendente dalla risoluzione del monitor

Domus.Cad 4 beta 8

Differenze rispetto alla beta 7

  • Aggiunte due opzioni nelle Preferenze: Seleziona elemento inserito e Vedi posizione corrente.
    • Seleziona elemento corrente. Quando questa opzione è abilitata l’ultimo elemento inserito è automaticamente selezionato. Il pannello dell’elemento mostra i dati dell’elemento inserito che quindi possono essere immediatamente modificati, così come possono essere modificate le caratteristiche geometriche quali colori, spessori, riempimenti ed altro.
    • Vedi posizione corrente. Normalmente la posizione corrente in pianta, derivante dall’ultimo click del mouse o tramite il pannello delle misure in basso, è rappresentata con il marker . In certi casi il marker può dare fastidio alla visibilità del disegno per cui questa opzione lo nasconde. Questa possibilità è possibile cambiarla direttamente nel disegno premendo il tasto W che nasconde o mostra il marker.
  • Aggiunti i campi Angolo nei pannelli Segmenti e Muri. In questo modo è possibile non solo cambiare rapidamente la lunghezza, ma anche l’angolo degli elementi selezionati. Anche per gli angolo è possibile scegliere l’estremo attorno al quale eseguire la rotazione.
  • Alle luce tipo spot è stato aggiunto l’angolo esterno. La luce è piena all’interno dell’angolo interno e sfuma verso l’angolo esterno.
  • Corretta separazione in facce. I solai o i tetti generati si trasformavano in poligoni due dimensioni dopo uno spostamento.
  • Facendo un doppio click sulla linea della camera o sulle linee di taglio vicino e lontano si apre il pannello della Camera.
  • I colori delle linee di taglio vicino e lontano della camera sono blu invece che nere per migliorare la loro visibilità.
  • Aggiustato l’orientamento delle misure delle finestre secondo interno e esterno. Le misure delle finestre ruotano assieme al muro.
  • Nel caso di quote è possibile selezionare un punto quota senza selezionare tutta la quota. E’ poi possibile cancellare il punto quota con i comandi di cancellazione.
  • Se nello spostamento di una selezione è tenuto premuto il tasto Alt, il movimento avviene in orizzontale o verticale rispetto al punto cliccato all’inizio della selezione.
  • Dal menù dei materiali nell’inspector in basso è possibile cambiare i materiali a tutti fli elementi selezionati, inclusi gli oggetti, Il materiale selezionato è applicato a tutte le facce e a tutti gli elementi inclusi negli oggetti. Per modificare i materiali delle singole parti è necessario accedere al pannello del tipo di elemento.
  • Corretto bug creazione modello 3d con fusioni. Le pareti prima venivano sfalsate in presenza di muri fusi.
  • Sistemati solai bucati in rendering 3D.
  • Corretto applica oggetti delle finestre con interno-esterno invertiti.
  • Importazione dwg/dxf aggiunti pollici e piedi e posta come default l’unità di misura attuale.
  • Corretta esportazione tavola DXF-DWG.
  • Le parti imposrtate nei formati DXF, DWG e DWF sono salvate assieme al progetto.
  • Ogni importazione DWG-DXF è raggruppata in uno speciale gruppo. Il gruppo è selezionabile quanto è attiva l’icona degli oggetti. Gli altri elementi presenti al suo interno sono selezionabili e modificabili quando sono selezionati i relativi bottoni. Sull’intero gruppo DWG-DXF è possibile effettuare modifiche quali rotazioni e deformazioni.
  • Corretto Duplica e Elabora su altro piano dei muri.
  • Importazione IFC Windows corretta
  • Corrretto sovrapposto linee. Ancora qualche caso da correggere.
  • Velocizzata la lettura dei file

Domus.Cad 4 beta 7

Differenze rispetto alla beta 6

  • Migliorati i comandi Copia vista 3D su pianta e su disco. Una finestra di dialogo permette di definire dimensioni reali, in pixel e risoluzione in stampa.
  • Corretto salva oggetto con preview vista 3D.
  • Trasformazione oggetti 3D con modifica visualizzazione 3D in tempo reale.
  • Aggiunto un controllo su alignbox che non abbiano valori minimi > di valori massimi, che generavano errori e uscite nel calcolo del bounding box del modelli
  • Correzione nello spessore delle linee dei muri in importazione vecchi file di Domus.Cad. Veniva importato uno spessore maggiore.
  • Corretto errore nelle posizioni 3D di aperture con muri dentro oggetti con quote diverse da zero.
  • Corretto box di selezione degli oggetti con elementi sopra lo zero.
  • Corretto errore nell’intesità di luci multiple.
  • Corretta rappresentazione 3D delle scale ruotate

Domus.Cad 4 beta 6

Differenze rispetto alla beta 5

  • Menù Vista nella finestra 3D. E’ stato milgiorato il funzionamento delle varie viste ed è stata aggiunta l’opzione Autocentra, che centra la vista sul centro del modello 3D.
  • Corretto il materiale della parte superiore del muro nella finestra 3D.
  • La finestra 3D si può nascondere cliccando sulla crocetta in alto. Il comando Vista->Vista tridimensionale la riapre.
  • Completata la gestione dei riempimenti scalabili, compatibili con i riempimenti di Autocad™, è possibile importare i file di riempimenti .pat.
  • Dopo il drag e drop degli oggetti di libreria tridimensionali, sono immediatamente aggiunti alla vista 3D.
  • Importando un oggetto di libreria è aggiunto immediatamente nella finesra 3D
  • Applica oggetto. Dopo l’applicazione appare immediatamente nella finestra 3D.
  • Tutti gli elementi creati con i moduli del menù Modella sono aggiunti immediatamente nella finestra 3D.
  • Aggiunto materiale alle sub mesh. Prima sparivano le superfici dentro gli oggetti.
  • Convertite automaticamente le vecchie trasparenze nelle nuove.
  • Modificata la tabella dei materiali. Il colore trasparenza è disabilitato e mostra la trasparenza del colore del materiale con un livello di grigio.
  • Corretta tabella dei riempimenti che non faceva vedere i tasselli
  • Corretti retini poligoni, rettangoli e cerchi. Non venivano assegnati i retini bitmap e bitmap colori
  • Corretto bug importazione mesh DWG-DXF. In alcuni casi l’importazione non veniva effettuata correttamente.
  • Corretto Bug muri fusi con altezze diverse. Il modello generato non era corretto.
  • Corretto lo spessore rivestimento scala. Non veniva assegnato.

Domus.Cad 4 beta 5

Differenze rispetto alla beta 4

  • Cambiato il motore di rendering. La novità più importante di questa versione è la sostituzione del motore di rendering. Il precedente motore di rendering non forniva le prestazioni che volevamo, sia in termini di velocità che di qualità. Il nuovo motore di rendering si basa sukka tecnologia OGRE 3D e offre ottime prestazioni di velocità, specialmente nella navigazione fi modelli 3D complessi, e di qualità, con una buona gestione delle luci e delle ombre.La finestra presenta due modalità di navigazione: Orbitale e Soggettiva.
    Il modo Orbitale muove il modello e lo gira, come se fosse un oggetto in mano.
    Il modo soggettivo è simile al movimento nelle vecchie versioni di Domus.Cad e permette di navigare dentro il modello.
    Alla finestra è stata aggiunta anche un’icona della freccia per selezionare elementi nella finestra 3D e un pulsante Rigenera per rigenerare il modello 3D
  • Corretto il salvatagggio della quota di piramidi e cubi
  • Corretta l’introduzione della quota piramidi e cubi.
  • Corretto bug esportazione immagini dwg/dxf. Prima venivano esportate capovolte
  • Corretto bug uannulla/ripeti del dato distanza max intersezione.
  • Esportazione dw
  • Importazione Dxf/Dwg aggiunta possibilità di escludere riempimenti e immagini
  • Lettura Spazio Carta dxf dwg corretto
  • Lettura Hatch tipo Autocad in dxf/dwg
  • Importazione di file .pat
  • Corretto copia e incolla, non faceva bene l’indice degli spessori e dei tipi di linea.
  • Sistemata la grandezza delle misure per poligoni interni ad una immagine
  • Corretto disegno di poligoni su immagini. Adesso si collega correttamente all’immagine selezionata.
  • In incolla immagine, l’immagine è posizionata alla posizione corrente del cursore invece che nell’origine
  • Attivata sposta avanti e indietro delle immagini.
  • Corretta selezione immagini che venivano sempre portate in primo piano in caso di selezione.
  • Selezione delle immagini aggiunta alla lista delle immagini selezionate
  • Lettura vecchi file messa messa trasparenza canale alpha colore MatRGB.setAlpha(red)
  • Deforma immagine corretto
  • Inserito il comando da menu Area Disegno per tracciare graficamente con il mouse l’area di lavoro. L’area di lavoro è il centro del disegno e all’interno si può spostare il disegno con le barre di scorrimento e con la rotellina del mouse.
  • Corretto doppio click sul documento.
  • Corretto salvataggio tipologia catastale dei poligoni

Domus.Cad 4 beta 4

Differenze rispetto alla beta 3

  • Nel salvataggio dei documenti sono salvati anche il piano corrente, la scala e posizione della pianta e della finestra del rendering vettoriale, in modo che quando si riapre un disegno appare come prima di essere salvato
  • Il comando Salva Ambiente operativo salva anche lo stato della finestra con la posizione delle varie palette e finestre.
  • La conversione in segmenti delle mesh comprende anche il bordo mancante delle mesh truangolari ed è eseguita una compattazione dei segmenti in modo da unire quelli allineati e eliminare quelli doppi.
  • La posizione delle misure dei muri è messa al di fuori del muro e tiene conto dello spessore.
  • L’etichetta della misura nei muri mostra la misura tra gli spigoli anche in caso di fusione degli estremi e non la lunghezza dell’asse come il muro è stato tracciato.
  • L’icona del tracciamento delle quote in base all’angolo del tecnigrafo è stata modificata.
  • Sono stati corretti i tool-tip delle icone di tracciamento delle quote
  • Corretto annulla-ripeti delle aperture
  • In caso di introduzione con larghezza e distanza, la distanza è riferita allo spigolo più vicino rispetto al punto cliccato, che quindi può essere a destra o a sinistra
  • E’ stata attivata anche l’introduzione delle aoperture centrate con distanza prefissata a destra e a sinistra.
  • Nel caso di nessuna apertura selezionata la distanza dallo spigolo viene ciìorrettamente assegnata come valore di default per nuovi inserimenti
  • Nel caso di introduzione delle aperture nel centro, il centro è quello tra gli spigoli più vicini e non l’estremità dell’asse del muro.
  • La pressione del tasto maiuscole, sia in fase di tracciamento che di modifica di muri e segmenti, inverte il tipo di vincolo corrente, se il tracciamento è vincolato la pressione delle maiuscole lo rende libero e viceversa.
  • Corretto errore in modifica coordinate muri . C’era un doppio undo nel caso di movimenti piccoli delle maniglie
  • Velocizzazione in lettura e duplicazione delle mesh. La clipregion è generata solo quandos erve.
  • Attivata la funzione Roto-Trasla intero disegno
  • Attivata la funzioneStira intero disegno
  • Corretto Bug doppio click sul documento avvio applicazione.
  • Cambiata la rappresentazione della selezione dei poligoni. Tolto il colore rosso.
  • Cambiata la selezione dei segmenti. Adesso non cambia colore o spessore ma solo un fondo griglio la cui larghezza dipende dallo spessore del segmento.
  • Aggiunta l’opzione Antialiasing nelle preferenze. Con l’antialiasing attivo il disegno ha una migliore qualità nella rappresentazione delle linee mentre con l’antialiasing disattivato è più veloce.
  • Zoom + e – può essere utilizzato anche con i tasti “+” e “-“.
  • Il tasto Esc, che in introduzione poligoni e quote torna indietro di un vertice, adesso annulla completamente l’introduzione quando rimane solo un vertice.
  • Correzione cursore nell’introduzione mesh, che rimaneva bloccato su Perpendicolare

Domus.Cad 4 beta 3

Differenze rispetto alla beta 1 e alla beta2

  • Attivato mostra linee di definizione porte e finestre. Se le due opzioni da Parametri piante sono disattivati, le porte e le finestre in pianta sono disegnate semza le linee interne.
  • Inserita nella barra di stato l’informazione sulla selezione corrente
  • Modificata la modalità di visibilità delle tichette con le misure degli elementi selezionati. Adesso non sono mostrate in caso di selezione multipla.
  • Inserito il disegno in pianta delle misure delle porte e delle finestre in base ai parametri impostati in Parametri Piante. Le misure visibili sono larcghezza, altezza, soglia, davanzale e area. I testi sono modificabili e spostabili quando è attivata l’icona delle aperture.
  • Nelle quote la rimensione del testo dipende solo dalla scala naturale e non dalla scala video come prima
  • Corretto errore che cambiava il marker delle quote selezionando quote con marker diversi
  • Aggiunti nei pannelli di poligoni e rettangoli i parametri per DOCFA e abilitata la visualizzazione in pianta dei poligoni con tipologia DOCFA impostata
  • Crretta funzione trasla sui testi, che non era attivata
  • Corretti i menu dei materiali delle aperture in modo che facciano vedere l’immagine del materiale
  • Alla partenza del programma attiva offset-coordinate
  • Corretto errore in Deforma e inverti selezione e piano con muri
  • Corretto congiungi e taglia. Adesso aggiunge le maniglie e le misure a tutti i segmenti tagliati,
  • Aggiunti comandi da menù per Congiungi e taglia e scorciatoia da tastiera Alt-Tab

Domus.Cad 4 beta 2

Differenze rispetto alla beta 1

  • Corretto errore nel copia e incolla e nel salva oggetto

Domus.Cad 4 beta 1

Differenze rispetto alla alfa 9

 

  • Aggiunti nella cartella del programma Esempi, Librerie e Texture
  • Aggiunto Ruota Disegno
  • Copia e incolla anche fra documenti diversi con trattamento di materiali, riempimenti, tipi di linea e spessori diversi da quelli presenti nel documento ove si effettua il comando Incolla
  • Aggiunte le scorciatoie Esempi e Texture nella finestra di apertura dei file
  • Aggiunta lettura iniziale riempimenti e materiali di default se non sono preseti nella cartella Interstudio – Domus.Cad in Application Support
  • Aggiunto colore di sfondo vettoriale separato da quello raster
  • Corretta modifica dimensioni texture con mantieni rapporto.
  • Directory default per texture, librerie, esempi e Applica oggetto
  • Corretto bug copia quote e copia e incolla con versione file che non era quella corrente.
  • Importazione 3D dxf/dwg aggiunte Solid
  • Importazione 3D dxf/dwg aggiunte Region
  • Importazione 3D dxf/dwg aggiunto 3dface
  • Importazione 3D dxf/dwg aggiunto elemento 3dSolid
  • Importazione dxf/dwg Spline
  • Aggiunti ellissi quando si importa dxf/dwg
  • Aggiunta importazione gridMesh
  • Introdotta importazione quote dxf/Dwg
  • HotSpot dei cursori modificati è stata ricalcolato.
  • Corretto bug separazione oggetto. Prima i testi scomparivano nel momento della separazione se compresi nell’oggetto.
  • Corretto bug. Salva disegno dopo Slava oggetto salvava il disegno sopra l’oggetto.
  • Corretto undo-redo in trasla piano con muri
  • Corretto bug esportazione gridmesh, prima il numero delle righe era errato.
  • Corretto bug selezione multipla gridmesh e trimesh. Prima non veniva assegnao il materiale.
  • Corretto bug duplicazione elementi nella vista 3d quando separo gli oggetti
  • Corretto bug quando si rileggevano gli oggetti non venivano più aggiornati nella vista 3d in tempo reale
  • Corretto bug generazione cono, nella vista vettoriale il vertice poteva essere calcolato in modo errato
  • Corretto bug separazione oggetti. Prima in alcuni casi nella fienstra 3d rimaneva il vecchio modello

 

 

Domus.Cad 4 alfa 9

Differenze rispetto alla alfa 8

  • Gestione e visualizzazione del manuale tramite Assistant. Permette di fare ricerche e stampare il manuale.
  • Corretto bug anteprima di Stampa. Prima l’ingombro non veniva calcolato in modo corretto. Velocizzato anche il calcolo della creazione dell’anteprima.
  • Corretto bug lettura vecchi file. Nel caso fossero presnti tasselli vettoriali con zero segmenti l’archiviazione nuova del file non andava a buon fine.
  • Corretto bug cancellazione poligoni e Cancellazione vertici dei poligoni. Successivamente ad annulla faceva errore sulla selezione
  • Aggiunta esportazione in formato OBJ del modello 3d
  • In importazione vecchi file messa anche l’opzione Tutti i file, in modo da importare file senza estensione.
  • Selezione 3d cono e cilindro
  • Selezione 3d piramide e prisma
  • Corretto bug creazione oggetti cilindro, cono ,prisma, piramide. Prima l’oggetto creato non veniva posizionato corretamente nella vista 3d
  • Salva il tipo 3D del rettangolo, parallelepipedo e piramide
  • Corretto bug che visualizzava nella finestra del 3D vettoriale anche gli oggetti cancellati
  • Reso più dolce e progressivo lo zoom con la rotellina del mouse
  • Corretto bug cancellazione ultimo piano
  • Sovrapposto (da finire)
  • Esportazione modello 3D DWG e DXF
  • Esportazione tavola in DWG e DXF
  • Corretto copia e incolla poligoni. Non metteva le maniglie sul poligono incollato.
  • Sovrapposizione di poligoni e solai nel sovrapposto con sottrazione e intersezione di poligoni
  • Corretto bug anteprima di stampa. In alcuni casi l’indice del piano non era corretto.
  • Tolto update luci durante la lettura dei file
  • Adesso cliccando sul pulsante della camera nel pannello non si rigenera la vista 3D
  • Corretto BUG vista 3D in alcuni casi i muri contenuti in oggetto non venivano visualizzati nella vista 3D.
  • Implementato il comando Taglia
  • Corretto bug vector render. Le mesh non venivano generate con i colori giusti
  • Corretto bug introduzione mesh, non prendva il materiale di defalut
  • Corretto bug vector render. Le scale non venivano generate con i colori giusti
  • Corretto bug anterpima di stampa, prima in alcuni casi nell’impaginazione non venivano visualizzati tutti gli elmenti appartenenti al piano
  • Aggiorna icone e linee near far della camera dopo la lettura di un file

Domus.Cad 4 alfa 8

Differenze rispetto alla alfa 7
  • Aggiunta la gestione tridimensionale di cilindri, coni, parallelepipedi e piramidi
  • Esportazione dxf/dwg terminatori segmenti
  • Corretto bug lettura marker: prima rileggendo un file con i marker si raddoppiavano nella scena
  • Corrretto lettura scrittura marker di quote e segmenti
  • Cambio colore elementi selezionati
  • Completata gestione categoria e insieme con gestione selezione parametrica e pannello Altro
  • Corretto bug quote. Adesso i testi delle quote si editano e si muovano esattamente come fossero testi
  • Aggiunta la possibilità di scegliare la visibilità del solo piano attivo nel 3D. Dal menu Vista->Parametri 3d.
  • Corretto bug quote, prima la scelta dei marker non corrispondeva alla lista nel pannello
  • Esportazione dwg-dxf quote
  • Esportazione dwg-dxf mesh
  • Esportazione dwg-dxf scale
  • Esportazione dwg-dxf rettangoli
  • Esportazione DXF/DWG cerchi,ellissi, archi e settori
  • Iniziata esportazione DWG-DXF dell’impaginazione
  • Iniziata la generazione del sovrapposto
  • Corretto bug scale converti in segmenti. Prima veniva convertito solo il bordo.
  • Corretto salvataggio del tipo di arco
  • Messo Arial come carattere di default
  • Anteprima vettoriale degli oggetti con sfondo trasparente
  • Esportazione dxf punto a forma di triangolo ora ha le misure corrette
  • Corretto bug aggancio archi. Prima dopo aver cliccato l’arco cambiava colore
  • Corretto bug inserimento quote. Prima le quote inserite non prendevano il font prescelto

Domus.Cad 4 alfa 7

Differenze rispetto alla alfa 6

  • Completate Applica oggetto e Applica Infisso.
  • Modifica lunghezza muri e segmenti dai rispettivi pannelli
  • Anteprima oggetti salvati a scelta fra pianta, vista 3D e vista vettoriale
  • Migliorata risoluzione dell’anteprima oggetti in pianta
  • Salva immagine vista 3d
  • Copia su pianta vista 3d
  • Aggiustati parametri elementi, messi in ordine alfabetico e simulazione pressione tasti
  • Adesso quando si genera la vista vettoriale l’immagine viene scalata in modo da essere tutta visibile (fitInView)
  • Corretto bug Vector render prima l’assonometria veniva specchiata rispetto all’asse X
  • Corretto bug Copia e incolla Scale: prima la scala non veniva incollata.
  • Corretto bug sulla lettura di file con scale. In alcuni casi il modello della scala nel 3d non era corretto.
  • Corretto bug copia e incolla: adesso gli elementi incollati sono in stato di selezione
  • Aggiunti alcuni controlli sulla generazione del 3d quando la finestra del 3d/VR è chiusa
  • Adesso se la vista 3d è chiusa non viene creato il modello
  • In apertura della vista 3d rigenera automaticamente il modello
  • Selezione muro nel 3d corretto quando si sposta un muro
  • I Muri adesso rimangano selezionati se sposto un estremo
  • Corretto bug selezione 3D. Adesso facendo il refresh nel 3D viene correttamente visualizzata l’elemento in stato di selezione
  • Sistemato spessore linee finestre in pianta. Zoomando veniva ingrandito. Viene utilizzato lo spessore n. 1
  • Corretto bug di annulla con doppio click. Adesso il doppio click sulla finestra non annulla l’operazione precedente
  • Corretta posizione applica oggetto con rettangolo di applicazione
  • Corretto bug sul cambio del materiali e visibilità delle aperture. Prima effettuando una selezione multipla non si riusciva a cambiare lo stato
  • Corretto bug sul cambio del materiali dei muri. Prima effettuando una selezione multipla non si riusciva a cambiare il materiale dei muri
  • Corretta funzione applica oggetto
  • Cambiato il default dell’angolo verticale delle luci. Prima era diretto verso l’alto
  • Modifica altezza oggetto
  • Attivata deformazione elementi in altezza, compresi gli oggetti
  • Corretto bug seleziona immagini, prima la selezione era indipendente dal tipo selezionato

Domus.Cad 4 alfa 6

Differenze rispetto alla alfa 5

  • Applica oggetto e applica infisso attivati. Da completare per la parte verticale.
  • Miglioramenti e aggiunte a importazione/esportazione DWG/DXF
  • Correzioni nella modifica delle misure e nell’introduzione numerica tramite il pannello delle misure assolute, relative e polari.
  • Completamento tetto a padiglione
  • Corretta gestione dei materiali. Duplicava i materiali dopo ogni modifica e i materiali già applicati agli elementi perdevano il loro riferimento
  • Corretto bug lettura segmenti con estremi. Prima dopo la lettura provando a selezionare si verificava errore

Domus.Cad 4 alfa 5

Differenze rispetto alla alfa 4

  • Attiva apertura documenti con doppio click. Adesso si apre anche una singola finestra
  • Aggiunto “senza nome” se il documento non è stato ancora salvato
  • Computo metrico
  • Gestione Insieme
  • Menè Insieme e Categoria nel pannello Altro degli elementi
  • Secchiello
  • Importa e esporta DWG/DXF su piano e da piano.
  • Velocizzata creazione raccordo muri e raccordo muri con raggio
  • Corretto UNDO raccordo circolare con raggio
  • Corretto Bug oggetti con immagini. Creando un oggetto l’immagine venive deformata risultando più piccola dell’originale.
  • Corretto Bug oggetti con immagini. In fase di separazione se l’oggetto conteneva un’immagine quest’ultima spariva.
  • Adesso solo i testi selezionati si possono modificare dopo un click
  • Aggiunto Intersezione diagonali
  • Sistemato tracciamento settore di arco
  • Sistemata la visibilità in stampa. Non vengono stampati gli elementi con il check invisibile in stampa e quello con la opacità inferiore al 5%
  • Generazione luce solare
  • Tetto a padiglione
  • Esporta – Importa riempimenti
  • Importa e esporta materiali
  • Corretto bug copia e incolla delle mesh e trimesh. Prima non funzionava.
  • Aggiornate diverse icone Corretta inversione poligoni
  • Procedura di attivazione
  • Aggiornata la guida

Domus.Cad 4 alfa 4

Differenze rispetto alla alfa 3

  • Aggiunta la finestra del computo metrico, con gestione copia e incolla e esportazione nei formati TXT, PDF e ODF. Le funzioni di gestione sono alla base della finestra, che può rimanere sempre aperta.
  • Attivato il modulo Floor and Roof.
  • Aggiunto il modulo ObjRot
  • Aggiunta la gestione delle categorie
  • Aggiunta la gestione dei tipi di computazione
  • Attivato il modulo Floor and Roof.
  • Iniziata l’importazione DWG-DXF. Da completare.
  • Corretto bug lettura vecchi file. Sui documenti windows non leggeva correttamente i materiali.
  • Corretto bug nella creazione di un oggetto dal pulsante della palette a sinistra Prima l’oggetto non veniva creato.
  • Adesso quando i muri sono cancellati sono tolti anche nella vista 3D
  • Corretto bug su raccordo circolare e raccordo circolare con raggio. Prima metteva uno spezzone sopra un muro creando muri doppi
  • Corretto tracciamento archi per tre punti che in alcuni casi insertiva gli angoli iniziale e finale e creava successivi errori su altre funzioni
  • Corretto errore nella funzione di Estrusione e aggiuno annulla-ripeti.
  • Corretto bug scelta porta finestre. Non si riusciva più a cambiare porta con finestra e viceversa.
  • Corretto bug generazione muri su selezione
  • Corretto errore nella registrazione di default delle unità di misura.
  • Corretto copia e incolla di elementi tra documenti diversi anche su Windows.
  • Aggiunti 2 pixel di margine per le viste 3D
  • Cambiato elabora su piano in modo che funzioni annulla e ripeti e che mantenga correttamente l’angolo di rotazione.
  • Correzione segno Y nelle traslazioni e nella barrra di stato delta Y.
  • Corretto spostamento vertici coincidenti.
  • Impedito di cancellare inavvertitamente la camera.
  • Corretto bug selezione poligono/solaio.
  • Corretto disegno archi.
  • Gestione Annulla Ripeti SuperPipe e Origine locale con SuperPipe
  • Aggiustato il taglio delle mesh con quote. Corretto anche annulla ripeti.
  • SpiralStair. Aggiustati materiali e undo redo.

Domus.Cad 4 alfa 3

Differenze rispetto alla alfa 2

  • Attivato modulo Floor and Roof
  • Aggiunto modulo ObjRot
  • Iniziata importazione-esportazione DWG-DXF
  • Non è più possibile cancellare inavvertitamente la camera
  • Modifiche alla griglia. Messa la doppia griglia con la maggiore 10 volte la base.
  • Corretto bug selezione poligono/solaio
  • Corretto disegno archi
  • SuperRot e SuperPipe funzionano anche con origine locale
  • Undo-redo SupoeRot e SuperPipe
  • Aggiustato il taglio delle mesh con quote. Corretto anche annulla ripeti
  • SpiralStair. Aggiustati materiali e undo redo
  • Aggiunto modulo SuperRailing per le richiere
  • Corretto errore salva oggetto
  • Drag e Drop degli oggetti
  • Aggiunto paragrafo del manuale sui pannelli degli elementi

 

Domus.Cad 4 alfa 2

Differenze rispetto alla alfa 1

  • Attivato Map2Cad e Clouds2Cad
  • Funzione di ritaglia immagini con poligoni e cerchi
  • Le luci ruotano in funzione del loro angolo
  • Undo-Redo – Aggiunta la gestione undi-redo a diverse modifiche.
  • Corretta introduzione delle pedate nel pannello scale
  • DARKMODE cambiati alcuni colori degli elementi per supporto darkmode su MacOs
  • Spostamento degli elementi selezionati dal pannello coordinate relative e polari
  • Corretto calcolo finestre primo estremo
  • Correzioni a fusione del muro
  • Aggiunta gestione Tab e Return all’introduzione numerica nell’inspector
  • Pannello aperture undo/redo Distanza
  • Gestione backup automatici. Nelle Preferenze è possibile impostare dove metterli e il numero massimo per ogni lavoro.
  • Spostamento di elementi selezionati con coordinate relative e polari dal pannello di ispezione
  • Attivata l’opzione per la visibilità della Camera in pianta
    1. Differenze della versione 4.0 rispetto alle vvecchìie versioni 3.1 e precedenti
      1. Oggetti di libreria
      2. Immagini
      3. Muri
      4. Poligoni, solai e tetti
        1. Fori nei solai, tetti e poligoni
      5. Cerchi e ellissi
      6. Rettangoli
      7. Testi
      8. Quote
      9. Marker
      10. Segmenti
      11. Colori e materiali
      12. Spessori e tipi di linea
      13. Riempimenti
      14. Scale
      15. Pannello di ispezione
      16. Barra di stato
      17. Formato file

 

Differenze rispetto alle versioni precedenti

Pur mantenendo un’impostazione generale e funzionale rispetto alla versione 3.1 e precedenti, il nuovo programma ha molte differenze, in parte dovute ad una semplificazione dell’interfaccia utente e in parte dovute a nuove funzionalità. Ne riportiamo una lista non esaustiva.

Selezione multipla

La selezione multipla degli elementi non si effettua tenendo premuto il tasto maiuscole, ma tenendo premuto il tasco Ctrl su Windows e Comando su MacOs.

Oggetti di libreria

Gli oggetti di libreria possono essere innestati con un numero qualsiasi di livelli.
Se l’oggetto è tridimensionale può essere modificata l’altezza complessiva dell’oggetto tramite il pannello degli oggetti.

Immagini

Le immagini possono essere importate e esportate in moltissimi formati. Quando sono importate ne vengono lette le caratteristiche e, se presenti, vengono adeguate alla scala naturale attuale, nell’ipotesi che l’immagine sia nella stessa scala. Questa caratteristica non è significativa per le foto, ma permette di importare le immagini scannerizzate o contenenti la risoluzione nella stessa dimensione dell’originale.
Tramite il pannello delle immagini è possibile cambiare le dimensioni e la risoluzione.
Le immagini possono essere ridimensionate graficamente con il mouse trascinando le maniglie negli angoli. Se è premuto il tasto maiuscole, la deformazione avviene mantenendo le proporzioni,
Le immagini possono essere ruotate in vari modi;

  • Graficamente tramite le maniglie. Premendo il tasto Alt la rotazione avviene attorno al vertice opposto e con il tasto Ctrl su Windows o Command su MacOs attorno al centro.
  • Tramite il cursore rotatorio nel pannello delle immagini
  • Tramite il cursore rotatorio nell’ispettore
  • Tramite il comando Ruota
  • Tramite il comando Roto-Trasla

Le immagini possono essere ritagliate e scontornate disegnando all’interno di un’immagine selezionata poligoni e cerchi e usando il comando Ritaglia Immagine dal menù Elabora.

Muri

La fusione dei muri retinati non genera più delle parti bianche negli incroci e quindi è più facile utilizzare i retini.

Le distanze di aggancio sono definite in modo indipendente per le due estremità.
Tutte le caratteristiche dei muri relative alle due estremità (quota, altezza, distanza di aggancio, visibilità estremità) sono gestite tramite il pannello dei muri e non con comandi separati.
I due estremi del muro hanno distanze di aggancio diverse.

Poligoni, solai e tetti

Poligoni, solai e tetti non sono più elementi separati, ma è lo stesso tipo di elemento che può essere bidimensionale o tridimensionale. Il pannello di controllo permette di gestire le varie caratteristiche e tipologie.

Tra l’altro questo permette di applicare a solai e tetti tutte quelle funzioni che prima erano applicabili solo ai poligoni bidimensionali, quali congiunzioni, arrotondamenti ecc.

Fori nei solai, tetti e poligoni

E’ possibile creare dei fori in poligono, solai e tetti, non solo nei solai e tetti come nella versione precedente. Nessun limite nel numero dei fori che, anche dopo essere creati con il comando Elabora->Fori, possono essere spostati, modificati e arrotondati.

Cerchi e ellissi

Anche i cerchi e gli ellissi possono essere tridimensionali, diventando cilindri e coni. Sono modificabili tramite 8 maniglie in vari modi, oltre che tramite il loro pannello.

Non sono più spezzate chiuse con molti lati, come nelle versioni precedenti, ma sono figure geometriche di base, che eventualmente possono essere trasformate in poligoni con il comando Elabora->Trasforma in poligono.

Rettangoli

In modo simile ai cerchi anche i rettangoli possono essere tridimensionali trasformandosi in parallelepipedi o piramidi,

Sono figure geometriche di base e non poligoni di forma rettangolare.

Testi

Tutti i testi sono multi-linea. Sono inseriti e modificati con un unico font, ma possono contenere testi complessi copiando e incollando da altri programmi. Ad esempio posso incollare in un testo una pagina WEB.

Quote

Alle quote è stata aggiunta la possibilità di scegliere il simbolo di quota, oltre al trattino inclinato delle versioni precedenti, sono presenti frecce vuote e piene, cerchietti, quadrati o niente.

Marker

E’ un nuovo tipo di elemento non presente precedentemente, è tridimensionale e ha vari simboli di rappresentazione.

Segmenti

I segmenti possono avere quote all’estremità e simboli terminali, quali frecce ed altro.

Colori e materiali

Nelle versioni precedenti colori e materiali erano entrambi gestiti tramite la lista dei materiali. Adesso sono gestiti separatamente.

Gli elementi possono avere un colore qualsiasi, non definito tramite una lista, ma tramite i valori RGB. Esiste una lista dei colori preferiti, gestita dall’utente , ma possono essere assegnati anche colori diversi da quelli presenti nella lista.
I materiali sono utilizzati solo per le rappresentazioni tridimensionali se sono gestiti nei parametri dei materiali.
Non ci sono limiti nel numero dei materiali.

Spessori e tipi di linea

Non ci sono limiti nel numero dei tipi di linea e spessori delle linee.

Riempimenti

Sono stati aggiunti due nuovi tipi di riempimenti: con immagini colorate e con gradiente.

I riempimenti bitmap non sono modificabili pixel per pixel, ma possono essere importate immagini che sono atomaticamente trasformate in un riempimento. Inoltre i riempimenti possono essere scalati e ruotati.
I riempimenti colorati sono definiti importando delle immagini e impostando scala e rotazione.
I riempimenti a gradiente possono essere con gradiente lineare o radiale.

Scale

Ai parametri delle rampe di scale è stato aggiunto il ventaglio iniziale.

Le scale possono essere introdotte anche tramite un rettangolo e modificate trascinando le maniglie negli angoli e al centro dei lati.

Pannello di ispezione

Il pannello di ispezione è posto in basso ed è un po’ diverso rispetto alle versioni precedenti.

Alcune opzioni sono state spostate nei pannelli dei vari elementi.
Contiene i campi per l’introduzione e modifica numerica degli elementi, con la possibilità di bloccare alcune modifiche. Le modifiche sono applicabili anche ad una selezione di elementi,
Nel pannello sono presenti anche le scelte per il tipo di attacco agli elementi che è completamente configurabile.

Barra di stato

La barra di stato in basse non era presente in precedenza e contiene una serie di informazioni, quali coordinate assolute, relative e polari, nome del piano corrente e scala a video corrente.

Formato file

Il formato dei file dei progetti e degli oggetti di libreria è lo stesso per Windows e Mac Os e quindi è più facile condividere lavori fra le due piattaforme.

Backup

Il backup automatico salva tutte le versioni dei lavori in una cartella e per un numero massimo di volte impostabile nelle preferenze.

Stampa

Non c’è più il comando di impaginazione, si acccede all’impaginazione tramite l’icona o il comando Stampa.

L’impaginazione supporta molte tavole contemporanee, selezionabili dal menù Tavole

PictRot e trattamento Immagini

Il modulo PictRot non è più presente ed è sostituito da una serie di operazioni sulle immagini.

  • Le immagini possono essere ruotate con tutti i comandi di rotazione del programma. Possono essere ruotate come gli oggetti con il mouse, ttorno al centro o attorno al vertice opposto (premendo Alt o Command-Ctrol).
  • Sempre tramite le maniglie le immagini possono essere ridimensionate.
  • Come a tutti gli alti elementi anche anche alle immagini può essere modificato il grado di trasparenza.
  • Il pannello delle immagini permette di modificare dimensioni e risoluzione in stampa
  • Il comando Ritaglia Immagine, dal menù Elabora, permette di ritagliare le immagini all’interno o all’esterno di figure geometriche. Per fare questo è necessario prima selezionare l’immagine e, con l’immagine selezionata, disegnare all’interno poligono e cerchi. Questi elementi sono legati all’immagine e si muovono con essa.

Drag e Drop

Il programma supporta il Drag e Drop delle immagini, sia nella finestra principale che nella finestra delle texture.

Inoltre gli oggetti di libreria possono essere trascinati direttamente nella finestra di lavoro.

Apertura lavori precedenti

I lavori creati e salvati con le versioni precedenti possono essere importati con il comando Importa vecchia versione dal menù Archivio.

I lavori importabili sono quelli realizzati con versioni del programma 3.0 e 3.1, Versioni precedenti come la 2.0 potrebbero essere importati, ma, secondo il contenuto, potrebbero non essere importati correttamente.

I lavori salvati su MacOs devono avere l’estensione ,mdms

I lavori su Windows devono essere esportati per MacOs con l’estensione .mdms per essere importati sulla nuova versione di Domus.Cad.

Materiali e riempimenti precedenti

I materiali e i riempimenti precedenti non possono essere usati direttamente, ma possono essere letti con i lavori precedenti. Una volta aperti i lavori, sia i materiali che i riempimenti possono essere esportati e poi importati in qualsiasi lavoro e anche salvati come valori di default.

Oggetti di libreria

Anche gli oggetti di libreria delle versioni precedenti non possono essere letti direttamente. L’operazione per utilizzarli può essere come segue:

– Importazione nella versione 3.1 degli oggetti di libreria dentro un lavoro, ad esempio un oggetto per piano e successvo salvataggio del lavoro.
– Importazione del lavoro con Importa vecchia versione.
– Salvataggio con l’opzione Salva selezione come oggetto di ogni oggetto di libreria

Per gli oggetti forniti con il programma questo lavoro sarà fatto da Interstudio.

Taglio con le forbici

Il taglio con le forbici avviene in modo un po’ diverso rispetto alle versioni precedenti. L’icona è stata spostata nella palette a sinistra, . Per tagliare si deve disegnare prima un segmento e selezionarlo, poi cliccare sull’icona. Il segmento selezionato fa da segmento di taglio.

Foratura solai

La foratura dei solai avviene in modo diverso. In pratica si deve selezionare il poligono che serve per tagliare, cliccare sull’icona e poi cliccare sul bordo del poligono da forare. L’operazione può essere eseguita più volte per creare più fori.