Nonio A

Nonio A è un software di topografia multipiattaforma per il rilievo, la gestione e la restituzione grafica delle caratteristiche del territorio in campo Topografico, Geodetico, Architettonico e Catastale.

In Nonio A c’è una corrispondenza continua ed immediata fra dati, operazioni e rappresentazione grafica. Ogni calcolo è effettuato immediatamente e se ne vedono subito i risultati sulle varie finestre grafiche e di testo. Tutto si può modificare o inserire con un semplice click del mouse, qualsiasi errore è reso immediatamente evidente e permette una correzione immediata, tutti i dati e i risultati, sia strumentali che misurati o derivanti da calcoli, sono organizzati in modo gerarchico secondo l’organizzazione del rilievo ed ogni modifica è riportata in tutti gli elementi collegati.

Nonio A si pone come strumento per la gestione di tutti i tipi di rilievo topografico: planimetrico, altimetrico, catastale, geodetico e locale. Gestisce tutti i tipi di strumentazione, GPS, stazioni totali, distanziometri, ed ha funzioni specifiche anche per il rilievo architettonico strumentale.

Il collegamento con Nonio C e DigiCad 3D completa le funzionalità per la modellazione dei terreni, la cartografia e la fotogrammetria aerea e terrestre.

Operazioni topografiche

Il programma Nonio A gestisce rilievi composti da ogni combinazione delle seguenti operazioni topografiche: Aperture a Terra, Pothenot, GPS, Poligonali, Celerimensure, Allineamenti e squadri e Punti di coordinate note in genere. Tutte le varie parti sono collegate tra loro in modo dinamico. A queste operazioni principali si aggiungono altre operazioni integrative che determinano altri punti del rilievo per intersezione, triangolazione angolare o per distanze, condizioni di perpendicolarità e parallelismo, ripetizione lineare e angolare.

In Nonio A i risultati dei diversi lavori topografici risultano collegati gli uni con gli altri secondo la stessa logica con la quale opererebbe un rilevatore. Questo complesso di relazioni permette l’interazione fra le diverse procedure, così che una variazione in uno qualsiasi dei dati comporta la correzione automatica di tutti quelli che ad esso si riferiscono.

 Schermata di Nonio A

Schermata di Nonio A

Operazioni catastali

Nonio A è compatibile sia in importazione che in esportazione con Pregeo ed è in grado di effettuare tutte le operazioni catastali all’interno del programma. Importa documenti dei formati Pregeo e .emp, esporta in Pregeo dalla versione 6 alla versione 10 e permette di inserire dati censuari, punti fiduciali, mappali, estratti di mappa, aggiornamenti della mappa, dati strumentali, relazione tecnica ed altro ancora.

Nonio A non è una copia di Pregeo, pur permettendo di gestire completamente una pratica catastale, utilizza la propria interfaccia utente interattiva, studiata per le esigenze del professionista.

Permette anche di importare mappe scannerizzate in vari formati, sovrapporle tra loro in trasparenza e al rilievo, in modo da verificare subito corrispondenze e incongruenze.

Una serie di parametri e opzioni permette di adeguare il programma alle differenti interpretazioni normative dei diversi Uffici Tecnici Erariali.

CAD integrato

Una rappresentazione graficamente corretta del rilievo topografico necessita anche di operazioni grafiche tipiche di un programma CAD. All’interno di Nonio A sono presenti tutte le più importanti funzioni CAD, con elementi grafici quali linee, poligoni, testi, archi, cerchi, retini, tratteggi, colori, spessori ecc. Con operazioni di duplicazione, rotazione, orientamento ed altro ancora. Gli elementi grafici possono essere sia collegati in modo dinamico ai punti del rilievo, sia indipendenti da esso. L’esportazione in DXF permette inoltre di esportare il lavoro in altri programmi CAD.

Palette CAD Palette CAD

Operazioni di orientamento

Sia il rilievo che gli elementi grafici e le immagini raster possono essere orientati con vari metodi.

Alle operazioni classiche dell’Apertura a terra e del Pothenot, si aggiungono l’orientamento tramite due punti di coordinate note, tramite il mouse, la rototraslazione di elementi grafici, delle immagini e del rilievo topografico. Anche i rilievi GPS possono essere ri-orientati su basi cartografiche qualsiasi, anche con riferimento locale senza modificare le coordinate geocentriche originarie.

Una matrice di trasformazione è generata automaticamente in base a rototraslazioni effettuate in vario modo: con il mouse, automatiche in base alla corrispondenza di nomi o indicando manualmente le corrispondenze.

Punto iniziale baseline Punto iniziale baseline

Nonio A permette anche il collegamento di rilievi diversi della stezza zona effettuati in tempi successivi sulla base di due punti in comune battuti sia nel vecchio che nel nuovo rilievo.

Collegamento con stazioni totali e GPS

Nonio A può importare il rilevo di campagna direttamente dalla gran parte degli strumenti topografici attuali, sia stazioni totali che GPS. Appena il rilievo è importato è immediatamente elaborato e rappresentato a video. Il rilievo da importare può anche essere misto e contenere sia dati da GPS che da stazione totale.

Gli strumenti supportati da Nonio A sono varie decine, sia modelli attuali che meno recenti, comprendenti l marchi più famosi tra cui Leica, Geomax, Wild, Zeiss, Topcon, Nikon, Sokkia, Trimble, Geotronics, Pentax e altri.

Introduzione di punti GPS
Introduzione di punti GPS

Rilievo architettonico

Nonio A è in grado di gestire e rappresentare il rilievo sia in pianta che sui piani X-Z e Y-Z. Questo permette di gestire facilmente rilievi topografici di facciate di edifici e monumenti e quindi di effettuare dei rilievi architettonici tridimensionali.

Questa modalità di lavoro è particolarmente utile in unione al programma Digicad 3D, che permette di mappare sui punti rilevati da Nonio A le fotografie delle facciate.

Trasformazione e creazione automatica di punti

Tramite la procedura “Trasforma” qualsiasi tipo di dato può essere trasformato in un altro. Per esempio un punto ottenuto per allineamenti e squadri può essere trasformato in un punto battuto da una certa stazione e una particella di una mappa può essere trasformata in punti di rilievo in modo da poterla ritracciare sul campo. La procedura di trasformazione è veramente potente e consente di trasformare qualsiasi tipo di dato, sia grafico che del rilievo, in qualsiasi altro tipo.

Punti topografici sono creati anche con una serie di operazioni di trattamento del rilievo quali intersezioni, triangolazioni, divisioni di aree, parallele e perpendicolari. Ad esempio, con la procedura “Intersezione” è possibile creare punti di un dato tipo a seguito della intersezione di due direzioni, questa funzione è particolarmente utile per il rilievo di punti inaccessibili.

La procedura “parallele” permette di determinare punti paralleli a direzioni date. Le aree possono essere divise in modo automatico sia in modo parallelo ad una direzione assegnata che con dividenti passanti per un punto.

Punti del rilievo possono essere creati anche per duplicazione in base ad un offset in X e in Y.

Riconfinamenti

Punti topografici dello stesso tipo di quelli battuti possono essere creati anche sulla base di mappe raster e vettoriali. Ad esempio è possibile trasformare un confine in punti battuti da una stazione o punti GPS, in modo da poter tracciare poi il confine sul terreno in una classica operazione di riconfinamento.

La sovrapposizione di mappe e rilievo può essere fatta sia adattando il rilievo alla mappa che adattando la mappa al rilievo, secondo quale tipo di informazione sia da considerarsi più corretto e prevalente.

Correzioni cartografiche

Il calcolo accurato permette la correzione dei principali tipi di errore (sfericità, rifrazione, altitudine, curvatura) e la riduzione al piano cartografico, per cui Nonio A può essere utilizzato anche in campo geodetico su grandi distanze.

La correzione cartografica tiene conto sia del sistema Gauss-Boaga che del sistema Cassini-Soldner.

Interfaccia grafica interattiva

Nonio A fa largo uso dell’interfaccia grafica interattiva tipica di Windows e Macintosh e tutte le operazioni si fanno in punta di mouse, con un uso molto ridotto della tastiera.

Nonio A prevede l’uso di icone per l’accesso alle principali funzioni. La parte relativa all’elaborazione grafica permette di ottenere una uscita grafica dei risultati numerici, con svariate opzioni. Vengono visualizzati sullo schermo e successivamente stampati o plottati, individuati da un marker, i punti del rilievo e le linee congiungenti i punti, a rappresentazione delle operazioni effettuate, oltre ai valori delle coordinate dei punti.

Possono essere introdotte nel grafico le linee rappresentative delle dividenti particellari, delle nuove dividenti e dei triangoli fiduciali, dei mappali e degli aggiornamenti, con eventuali tratteggi e testi di riferimento.

Sul rilievo a video possono essere misurate grandezze numeriche di vario tipo tramite una apposita calcolatrice con funzioni specifiche per aree, lunghezze, perimetri, azimut, differenze di coordinate, oltre alle funzioni tradizionali. Una funzione di snap automatico permette di collegarsi automaticamente ai punti ed a una griglia di riferimento.

Tutti i testi possono essere spostati liberamente e così l’ingombro del foglio per una perfetta impaginazione.

Linee, poligoni, marker e testi con vari font, stili e grandezze possono essere liberamente posizionati sul foglio. Tutte le parti disegnate possono essere trasformate in punti del rilievo. Immagini di vari formati raster e vettoriali possono essere inserite e sovrapposte al rilievo. Le immagini raster possono essere ruotate, riscalate, rese trasparenti in modo da poterle sovrapporre. I disegni e i testi così effettuati e composti possono essere ripresi da altri programmi di disegno, scrittura, impaginazione e, in genere, da tutti quelli che supportano lo standard del “Copia e Incolla” e del Drag & Drop o che possono importare il formato DXF.

  • Rilievi topografici composti da poligonali, stazioni celerimetriche, GPS, allineamenti e squadri, intersezioni, aperture a terra, pothenot, triangolazioni
  • Supporto di strumenti topografici, stazioni totali, GPS e distanziometri
  • Importazione dei rilievi dagli strumenti di tutte le marche più usate
  • Compatibilità con PREGEO dalla versione 6 alla versione 10, con importazione e esportazione file Pregeo e emp
  • Tutte le operazioni catastali, compreso dati censuari, adattamento del rilievo alla mappa, tipi di frazionamento
  • Controllo delle distanze TAF
  • Riduzione al piano cartografico per sistemi Gauss-Boaga e Cassini-Soldner
  • Operazioni topografiche di divisione di aree, intersezione e triangolazione, duplicazione con ripetizione con risultati nell’operazione topografica desiderata
  • Trasformazione da un tipo di operazione all’altro in ogni direzione, quali da punto per allineamento e squadro a GPS, da poligonale a celerimensura ecc.
  • CAD interno con elementi grafici linee, poligoni, testi, cerchi, archi, con vari spessori, colori, retini, tipi di linea, lucidi
  • Importazione e gestione di immagini raster con rotazione, ridimensionamento, cambio colori, trasparenze, ritaglio poligonale
  • Trasformazione da elementi grafici a punti topografici, quali punti celerimetri, GPS, allineamenti od altro
  • Operazioni di orientamento su punti di coordinate note,  con apertura a terra, con Pothenot
  • Referenziazione di rilievi GPS su basi cartografiche numeriche e raster, con trasformazioni dirette e inverse senza modificare i dati originari
  • Rototraslazione grafica di rilievi GPS
  • Autoorientamento di rilievi in base al nome dei punti
  • Ricerca dei punti per nome
  • Dividenti di particelle manuali o automatiche in base ai commenti di campagna
  • Importazione Pregeo, XYZ, PICT, GIF, JPEG, TIF, BMP, PDF, DigiCad 3D, EMP ed altri
  • Supporto Copia e Incolla e Drag & Drop
  • Rappresentazione e lavoro sui piani X-Y, X-Z e Y-Z
  • Esportazione Pregeo, XYZ, PICT, DXF 2D e 3D, BMP, DigiCad 3D ed altri
  • Per Windows XP, Vista, 7 e 8. Per Mac Os da 10.4.11 a 10.9